Milan, Allegri: “Con la Sampdoria più di un pericolo”

© foto www.imagephotoagency.it

MILANO – Queste le principali dichiarazioni rilasciate oggi da Mister Allegri nel corso della conferenza stampa alla vigilia di Milan-Sampdoria:

SULLA GARA DI DOMANI:
“Credo anche se la Sampdoria avesse vinto l’ultima partita, la gara di domani sarebbe stata allo stesso modo difficile. Sta a noi fare una partita importante sotto il punto di vista fisico, tecnico e mentale poi vedremo se riusciremo a prendere i tre punti. Come sempre, sarà  una partita più importante della precedente. Mi aspetto una Sampdoria che non si chiuda e che ci creerà  delle difficoltà  perchè ha dei buoni giocatori e nonostante la classifica è una squadra importante. Domani bisognerà  fare una partita di attenzione con grande dispendio di energie e dovremo giocare bene tatticamente, dovremo giocare veloci e per questo credo non sarà  facile. C’è più di un pericolo domani. Cassano e Pazzini erano dei valori aggiunti. Ora Pozzi è rientrato e Maccarone sta facendo bene; Poli, Guberti e Palombo sono giocatori importanti. Non guardiamo la classificaÃ?  della Samp, ha giocatori di ottimo valore e va affrontata come fosse la squadra più forte al mondo anche perchè ora chiunque abbiamo davanti siamo obbligati a vincere. Per la formazione aspettiamo l’allenamento di oggi poi vedremo.”

SUL FINALE DI STAGIONE:
“A questo punto la differenza sono le motivazioni e noi ne dovremmo avere abbastanza. A livello tecnico-tattico dopo mesi abbiamo capito quando giocare in un modo e quando in un altro. Dobbiamo stare attenti ai piccoli dettagli, perchè sono quelli che fanno la differenza. Mancano 6 partite ci sono scontri diretti e quando fai delle previsioni poi succede sempre il contrario. Noi dobbiamo prendere i tre Punti con la Sampdoria poi vedremo cosa faranno gli altri. Se facciamo 15 punti abbiamo vinto lo scudetto; pensiamo a farne domani tre poi penseremo alla Coppa Italia e poi al Brescia. E’ inutile fare i conti. Quando lotti per la salvezza, come quando lotti per il campionato devi vivere la settimana con serenità  restando concentrato perchè poi la domenica più sei sereno, più è facile giocare. A questo punto le motivazioni sono fondamentali indipendentemente dalgi impegni. Siamo nel finale e se l’Inter fosse andata avanti sarebbe rimasta in lotta e lo farà  fino alla fine così come il Napoli.”

Fonte: acmilan.com