Niente Milan, Maldini non voleva fare il parafulmini

milan nesta
© foto www.imagephotoagency.it

Paolo Maldini come Il Secondo Tragico Fantozzi? Il timore di poter fare il parafulmini nel nuovo Milan era alto secondo l’ex capitano rossonero

Paolo Maldini ha detto di no al Milan ma non lo ha fatto per una motivazione economica, come viene riportato in questi giorni. Uno dei motivi per cui ha rifiutato il ruolo all’interno del nuovo Milan è la mancanza di chiarezza, lo aveva anticipato lui stesso. C’è anche di più, perché l’ex capitano dei rossoneri non voleva trovarsi nella situazione di dover fare da parafulmini; voleva dunque autonomia gestionale e non trovarsi a stagione in corso come unico responsabile di un possibile andamento negativo del Milan.

IL SECONDO TRAGICO MALDINI – Stando a quanto riporta oggi Il Corriere dello Sport Maldini voleva sganciarsi dalla gestione collegiale proposta da Marco Fassone ma il timore di poter diventare, appunto, un parafulmini per i possibili e futuribili mali del Milan gli ha fatto cambiare idea. Al momento però il Milan non ha intenzione di investire tempo alla ricerca di una bandiera. Marco Fassone infatti è in procinto di volare verso la Cina perché entro quaranta giorni dovrebbe esserci il closing con Sino Europe Sports; inoltre l’amministratore delegato in pectore è pronto a darsi da fare in Cina per trovare anche partner commerciali.