Pellè cacciato dalla Nazionale: Ventura non perdona

pelle enock
© foto www.imagephotoagency.it

Scatta il provvedimento dopo il gesto a Ventura: Graziano Pellè escluso dalla lista dei convocati per il match con la Macedonia, è fuori dalla Nazionale

Arrivano provvedimenti ufficiali circa il gesto compiuto da Graziano Pellè nei confronti del commissario tecnico della Nazionale, Giampiero Ventura, dopo la mancata stretta di mano in occasione della sostituzione dell’attaccante pugliese nel match tra Italia e Spagna. Il provvedimento di escludere l’attaccante dalla lista dei convocati per la prossima gara con la Macedonia è stata ufficializzata direttamente dalla Federcalcio azzurra attraverso il proprio sito web ufficiale dopo quanto accaduto ieri sera in occasione di Italia – Spagna con la mancata stretta di mano al proprio tecnico in virtù della sostituzione con Ciro Immobile: con effetto immediato Pellè farà ritorno quest’oggi nel proprio club di appartenenza, lo Shandong Luneng.

PELLE’ FUORI DAI CONVOCATI – Di seguito il comunicato della Federazione che ha motivato la scelta dell’esclusione di Pellè parlando di condivisione di valori e assunzioni di atteggiamenti consoni alla maglia azzurra che stanno alla base della presenza all’interno del gruppo. E, dunque, il rispetto per tutte le componenti dello staff è imprescindibile: «Il Commissario Tecnico Gian Piero Ventura, d’intesa con la FIGC, ha deciso di escludere il calciatore Graziano Pellè dalla lista dei convocati per la gara con la FYR Macedonia in programma domenica 9 ottobre a Skopje, per il comportamento irrispettoso tenuto al momento della sostituzione durante la gara di ieri con la Spagna. Far parte della Nazionale comporta infatti la condivisione di valori e l’assunzione di atteggiamenti consoni alla maglia azzurra, a cominciare dal rispetto nei confronti dello staff, dei compagni di squadra e dei tifosi. Il calciatore farà ritorno oggi nel proprio club di appartenenza».

PELLE’, LE SCUSE NON BASTANO: VENTURA LO CACCIA – Non sono bastate, dunque, le scuse un po’ tardive dell’attaccante attraverso i social network dopo che la rete aveva evidenziato quanto accaduto durante Italia-Spagna e le successive dichiarazioni di Ventura in conferenza stampa che ha cercato di minimizzare l’accaduto bollandolo come un episodio da campo.