Connettiti con noi

Atalanta News

Perché il mercato invernale dell’Atalanta è coerente con le sue necessità

Pubblicato

su

Le valutazioni del calciomercato dell’Atalanta a gennaio tra analisi, spunti e una linea societaria tanto chiara quanto coerente

Al di là di queste due battute d’arresto, l’Atalanta si sta dimostrando comunque costante in ottica europea, consapevole delle potenzialità che può sfruttare a pieno regime nelle prossime partite.

Tale convinzione (dalla società all’ambiente) ha fatto sì che sia stato accantonato un contesto assai delicato: la sessione invernale di calciomercato, quasi come se la Dea non ne avesse particolarmente bisogno. Andando però ad affrontare l’argomento, la domanda sorge spontanea: come giudicare il mercato dell’Atalanta? Andiamo per gradi.

Ai nerazzurri servivano tre elementi: dall’attaccante di qualità all’esterno sinistro fino ad arrivare come “ciliegina” al giovane difensore coerente con il cambio generazionale. Non si era esenti da nomi concreti (su tutti quelli di Doig e Szymanski), ma dall’altra parte c’è un fattore da considerare: l’Atalanta ha fatto mercato “in casa”, sfruttando a pieno la sua rosa cercando di tamponare in gran parte le sue mancanze.

L’esempio più lampante è la redenzione di Jeremie Boga e sugli esterni c’è stata la continuità di Maehle, la permanenza di Ruggeri vista la pausa invernale assai promettente, mentre in difesa si è preferito rimanere invariati nonostante alcune lacune.

In uscita giusta la cessione di Malinovskyi (a tratti anche tardiva) e il prestito di Zortea è coerente col minutaggio offerto da Gasperini e all’opportunità di crescita che il Sassuolo può garantirgli.

Nel complesso è un calciomercato da 6 pieno che l’Atalanta ha saputo sfruttare in maniera coerente con quelle che erano le sue necessità. Si poteva fare di più? Certo, ma dall’altra parte le capacità di una squadra va valutata anche alla sua capacità di lavorare a pieno con il materiale già presente: si sta pur sempre parlando di un gruppo già competitivo.

News

video