Connettiti con noi

Milan News

Rinnovo Donnarumma: tutto bloccato, il Milan lancia l’ultimatum. Le ultime

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Al momento è tutto fermo per il rinnovo di Gigio Donnarumma con il Milan: i rossoneri vogliono chiudere prima dell’Europeo

Se per il rinnovo di Ibrahimovic siamo ormai ai dettagli, invece, per Donnarumma tutto è maledettamente complicato. Anzi, la distanza tra le parti sembra ancora troppo netta per non mettere nel conto un finale triste. La Gazzetta dello Sport scrive che il Milan ritiene di aver fatto il maggior sforzo possibile concedendo 8 milioni di ingaggio nelle prossime stagioni (compresi dei facili bonus). Invece sul fronte opposto, forti di un’altra offerta, non scendono sotto quota 12 milioni netti a stagione. Vale a dire 24 lordi. Queste cifre valgono nel caso di un accordo biennale. Si tratterebbe, quindi, di un investimento da 48 milioni di euro. E anche se passasse la linea societaria, saremmo sempre nell’ambito dei 32 milioni.

Inoltre Gazidis e Maldini vorrebbero che firmasse un contratto di 4-5 anni mentre Raiola punta contratti più brevi per avere sempre ingaggi più ricchi. Ma chi c’è dietro Donnarumma? Molti indizi portano al Psg, anche se il trentaquattrenne Keylor Navas occupa il ruolo di portiere titolare con risultati eccellenti. Certo, il numero uno rossonero ha dalla sua l’età e la prospettiva di ricoprire il ruolo per tanto tempo ed è quindi ragionevole che i francesi si preparino alla staffetta in porta. Sullo sfondo c’è sempre l’opzione-Juventus, da sempre interessata a Gigio. Ma anche in casa bianconera, ora come ora, c’è una situazione bloccata. Il trentenne Wojciech Szczesny l’anno scorso ha prolungato sino al 2024 per 6,5 milioni netti a stagione.

La Rosea spiega che i vertici rossoneri sanno benissimo che Gigio è molto legato al Milan e confidano sulla sua volontà, alla lunga, di dare preferenza all’opzione rossonera. Però non possono permettersi un’attesa esagerata. Ecco perché si profila una sorta di ultimatum: chiudere la pratica entro fine maggio e prima della partenza di Donnarumma per l’Europeo.

Advertisement