Tommasi: «Roma e Juve in Champions? Non partono favorite, ma attenzione alle sorprese»

tommasi champions league
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, Damiano Tommasi, ha parlato della Nazionale e del cammino in Champions di Roma e Juventus

Al termine de La Partita Mundial tra Italia e Resto del Mondo, match organizzato all’Olimpico contro la violenza sulle donne tra ex calciatori di Roma e lazio, ha parlato ai microfoni Damiano Tommasi, presidente dell’associazione italiana calciatori: «Si tratta di un momento di transizione, speriamo, come già detto, che queste difficoltà possano portare a fare dei cambiamenti che ci servano. E’ stato fatto troppo poco, la Lega di A, non ha rinnovato le cariche, noi aspettiamo. Ora ci sarà la nazionale, le amichevoli sono difficile e importante. Spero possa portare un po’ di entusiasmo in campo e che ciò dia un impulso per avviare un cambiamento nel nostro sistema».

Tommasi ha continuato: «Cosa mi aspetto dalla nazionale? Tanto entusiasmo, bisogno fare molto lavoro in medio periodo. Abbiamo molti giovani che cominciano il proprio percorso, come accaduto anche a me e alle generazioni precedenti. Di Biagio? E’ una scelta logica, poi si vedrà. Batistuta? E’ stata un’emozione ritrovare in campo compagni e avversari. La Champions delle italiane? E’ stato un sorteggio difficile, ma se si vuole arrivare in fondo bisogna superare queste gare. Roma e Juve non sono di certo favorite, ma potrebbe esserci delle sorprese».