Totti: “A Trigoria facce tristi”. Borriello: “Bei ricordi di Genova”

© foto www.imagephotoagency.it

Ieri vi abbiamo raccontato di come a Trigoria ci sia un’aria triste nonostante i risultati che mantengono alte le aspettative della piazza giallorossa. L’emblema del morale dei capitolini è Francesco Totti, il quale non pare più avere quella gioia di portare la bandiera della Roma e, tra campo e panchina, si sta finalmente accorgendo che il suo nome sta diventando sempre più simbolico che protagonista. Queste alcune battute che avrebbe riferito il capitano durante il raduno prima della partenza alla volta di Genova: “Fuori siamo allegri, ma dentro Trigoria siamo tristi. Girano certe facce… Per quello che mi riguarda non so se gioco, comunque è la stessa cosa”, riporta La Gazzetta dello Sport.

Più positivo ovviamente Marco Borriello, che a Roma sta dando finalmente prova del suo valore con una certa continuità : “A Genova io ho bei ricordi con la Samp di Novellino fui sfortunato perchè, appena decisero di cedermi al Treviso, Bonazzoli si ruppe un legamento e la società  mi rivoleva indietro, ma il Treviso mi bloccò. Chissà , se fossi tornato avrei avuto un’altra carriera. Al Genoa di Gasperini invece andò tutto benissimo, segnai tanto e tornai al Milan.Ma questa è storia passata. Ora penso solo alla Roma: per lo scudetto ci siamo anche noi”.