Trapattoni: “Ho dovuto dire no alla Juve”. E su Mourinho…

© foto www.imagephotoagency.it

Il c.t. dell’Irlanda, Giovanni Trapattoni, ha ammesso durante il “Chiambretti Night”, in onda su Italia 1, che ha rifiutato un’offerta da parte della dirigenza bianconera in seguito all’esonero di Ciro Ferrara: “A malincuore ho dovuto rifiutare perchè mi era impossibile dividermi tra nazionale e club: non sarebbe stato serio. Come avrei affrontato la crisi? Cerchiamo prima di non prenderle e poi i risultati si possono fare. Lo schiaffo a Zebina? Questi ragazzi sono esasperati. Non è concepibile interpretare il tifo come lo stanno interpretando. Riconsegnare la Coppa Campioni vinta all’Heysel? Sotto l’aspetto etico si potrebbe prendere in considerazione”.

L’ex allenatore dell’Inter ha anche parlato di Josè Mourinho e del suo modo di gestire il gruppo: “Se tu crei tensioni durante la settimana, la squadra sente l’eccessiva responsabilità  di vincere”.