Connettiti con noi

Calciomercato

Ufficiale, Locatelli è un giocatore della Juventus: il comunicato

Pubblicato

su

La Juventus ha confermato l’ingaggio di Manuel Locatelli dal Sassuolo. Il comunicato ufficiale condiviso dal club bianconero

«Il centrocampo della Juve si arricchisce di un altro nome giovane, di indubbio talento: Manuel Locatelli, 23enne nato a Lecco l’8 gennaio 1998, che approda in bianconero dal Sassuolo.

Giovane, talentuoso… e vincente. Manuel, insieme a Bernardeschi, Bonucci, Chiellini e Chiesa, fa salire infatti a cinque il numero dei bianconeri che hanno partecipato all’incredibile spedizione di EURO2020. E come loro è stato protagonista della rassegna continentale: alzi la mano chi non ha gridato forte in occasione della sua doppietta alla Svizzera, tanto per fare un esempio.

Ma Manuel, oltre che gol, è qualità assoluta a centrocampo, corredata da una classe che hanno in pochi. E i passi da gigante che ha compiuto nel mondo dei professionisti, dopo un trascorso nelle giovanili fra Atalanta e Milan, lo confermano. A partire dal suo esordio in Serie A (21 aprile 2016), è il giocatore di movimento più giovane ad aver disputato almeno 100 presenze nel massimo campionato italiano (144, con 8 gol e 11 assist). Restando all’ultima stagione a Sassuolo (squadra in cui è approdato nel 2019, proprio dal Milan), Locatelli è il giocatore che ha effettuato più passaggi nella Serie A, 2749, ma anche quello che ne ha portati a buon fine il numero maggiore, 1358, e che ha vinto più contrasti nella massima serie, 81.

Si è detto anche della Nazionale. Se la sua medaglia di vincitore degli Europei parla più di ogni altra cosa, anche in azzurro ci sono dati interessanti: a partire dal suo esordio (7 settembre 2020), è uno dei giocatori con più presenze, 15; tre le reti, con la doppietta di cui parlavamo poco fa. A proposito di quella partita: Manuel è diventato il terzo giocatore italiano a segnare una doppietta con l’Italia agli Europei, dopo Pierluigi Casiraghi a EURO 1996 e Mario Balotelli a EURO 2012.

I numeri insomma, nonostante la giovane età, raccontano di un ragazzo dal talento cristallino e dalla personalità del veterano. Un ragazzo che ha già lasciato il segno. E che ora continuerà a farlo in bianconero.

Benvenuto Manuel!».