Connettiti con noi

News

Il finale è da horror, il Venezia naviga a vista con uno sguardo al passato

Pubblicato

su

venezia roma
Ascolta la versione audio dell'articolo

Venezia, il punto della situazione del girone d’andata della Serie A della squadra allenata da mister Zanetti

Il Venezia è una delle tre neopromosse in Serie A di questa stagione. Una conferma in toto, o quasi, dell’organico che ha conquistato la promozione salvo qualche innesto estivo per arrivare all’obiettivo salvezza. La squadra allenata da mister Zanetti è in linea al momento con i dettami della società, anche se il finale del 2021 è da film horror. Questa prima parte di stagione è stata soddisfacente nel gioco, ma in certe occasioni sono mancati i risultati. Solo quattro le vittorie al giro di boa e cinque pareggi. Un bottino che per il momento la tiene lontana dalle zone rosse, ma attenzione a dare per morte Genoa e Cagliari, che si rischia di affogare.

L’exploit dei lagunari c’è stato nella doppia vittoria contro Roma e Bologna, dove si pensava che la squadra di Zanetti potesse svoltare la stagione. Anzi la situazione è andata peggiorando, sono arrivate cinque sconfitte e due pareggi. Vero è, che ha giocato contro alcune big del campionato, ma è altrettanto veritiero che gli schiaffi presi sono stati sonori e forse hanno lasciato qualche strascico agli arancioneroverdi. Soprattutto la doppia sconfitta, quella contro l’Atalanta e quella subita in rimonta contro l’Hellas Verona, dopo il 3-0 a favore nella prima frazione. Ora la sosta, arrivata nel momento giusto per ricaricare le pile e ripartire nel 2022 alla ricerca di punti e continuità. La situazione non è tragica, tutt’altro e attraverso il gioco la squadra di Zanetti può davvero uscire dal guscio e iniziare a volare verso la salvezza. A volte bisogna saper cadere, per avere la forza di rialzarsi e lottare con ancora più forza verso gli obiettivi prefissati. La luce c’è e si vede, l’uscita del tunnel non è poi così lontana.