Ancelotti: «Bella rivincita contro la Juve. Addio al Milan? Decisione giusta»

ancelotti bayern monaco
© foto www.imagephotoagency.it

Ancelotti ripercorre i suoi momenti migliori al Milan, ricordando la finale di Champions League vinta contro la Juventus

Nel corso della lunga intervista concessa a Sky Sports, Carlo Ancelotti si è soffermato sui suoi gloriosi trascorsi sulla panchina del Milan. Ecco le parole dell’ex calciatore e allenatore rossonero sul club.

MILAN«Andare ad allenare il Milan dopo averci giocato mi ha facilitato: conoscevo le strutture del club, alcuni giocatori perché erano miei compagni di squadra come Maldini, Albertini, Costacurta. Questo mi ha aiutato all’inizio a costruire un bel ciclo. Mi sono sentito davvero bene, il supporto che ho avuto era davvero forte. Mi sono sentito come a casa, come in famiglia».

FINALE CHAMPIONS 2003«E’ stata una bella rivincita per me, ma non una vendetta. Quella vittoria è stata importante perché è stato il mio primo trofeo».

ADDIO AI ROSSONERI«Decisione giusta per entrambe le parti. Non è stato difficile, perché dopo otto anni avevo bisogno di cambiare e magari anche il club ha bisogno di cambiare. E’ stata una scelta condivisa. Volevo una nuova esperienza lontano dall’Italia e ho avuto l’opportunità di andare al Chelsea».