Bilancio Roma, il primo semestre è in negativo di 50 milioni

bilancio roma stadio
© foto www.imagephotoagency.it

Bilancio Roma, il primo semestre dell’esercizio 16/17 risente della mancata partecipazione alla Champions League e del mercato: il negativo è di oltre 50 milioni di euro, aumentato il capitale

Mentre tiene banco il dibattito relativo ai progetti dello stadio futuro, il Consiglio di Amministrazione della Roma ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 31 dicembre 2016, relativa all’andamento gestionale del primo semestre dell’esercizio sociale 2016-2017. Dal documento, pubblicato dal sito ufficiale del sodalizio giallorosso, emerge un negativo di 53,4 milioni di euro: diversi i motivi della flessione, dalla partecipazione alla Europa League (meno redditizia della Champions) alla bilancia di mercato relativa a vendite e acquisti dei calciatori. Per soddisfare i fabbisogni finanziari del club, la società che controlla il club  – la Neep Holding Roma S.P.A. – ha effettuato versamenti in conto futuro aumento di capitale per complessivi 70 milioni di euro.

BILANCIO ROMA – Nel documento reso noto dal club capitolino è spiegato nel dettaglio l’andamento economico del semestre: “Il Risultato economico al 31 dicembre 2016, negativo per 53,4 milioni di euro (3,4 milioni di euro, al 31 dicembre 2015), si presenta in flessione rispetto al primo semestre dell’esercizio precedente, sostanzialmente per i seguenti fattori: la partecipazione alla Uefa Europa League (UEL), rispetto alla più redditizia Uefa Champions League (UCL); lo scostamento negativo del costo del personale, su cui pesano incentivi all’esodo riconosciuti a tesserati al momento della cessione a titolo temporaneo e/o della risoluzione consensuale anticipata del contratto in essere, che sono contabilizzati interamente al momento della loro definizione; la minore incidenza delle plusvalenze conseguite nella sessione estiva della campagna trasferimenti, relative ai contratti di cessione di diritti pluriennali alle prestazioni sportive dei calciatori, inferiori rispetto al primo Semestre del precedente esercizio; la maggiore incidenza degli Ammortamenti dei diritti pluriennali alle prestazioni sportive dei calciatori, che risentono delle capitalizzazioni di diritti effettuate per gli investimenti operati dalla Società“.