Calciopoli, Pairetto: negata ogni accusa

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex designatore arbitrale nega anche di aver mai ricevuto schede svizzere da Luciano Moggi

CALCIOPOLI PAIRETTO MOGGI – Nega ogni addebito l’ex designatore arbitrale Pieruigi Pairetto, accusato insieme a Luciano Moggi e ad altri di far parte della cupola di Calciopoli. Presente oggi davanti alla sesta sezione della Corte d’Appello, nel corso del processo di secondo grado di Calciopoli, Pairetto nel corso delle dichiarazioni spontanee in aula ha detto di no a tutto quindi. 

NO E POI NO! – Pairetto, uno degli accusati, ha negato nell’ordine: di aver truccato i sorteggi arbitrali per favorire la Juventus ed altre grandi fino al 2006, di avere subito qualsiasi tipo di condizionamento da parte dei dirigenti di Serie A e, soprattutto, di non aver mai ricevuto schede telefoniche svizzere da Luciano Moggi per poter parlare liberamente senza essere intercettati.