Connettiti con noi

Hanno Detto

Casini: «È stata un’Assemblea ricca: Serie A a 18 squadre? Prematuro»

Pubblicato

su

Le parole del presidente della Lega Serie A di una lunga Assemblea: «L’obiettivo è arrivare a una media company in autunno»

Il presidente della Lega Serie A, Lorenzo Casini, ha parlato in conferenza a seguito dell’Assemblea di Lega di oggi. Di seguito le sue parole.

«È stata un’Assemblea ricca di punti, abbiamo discusso di calcio femminile, è stato discusso un documento per poter contribuire come Lega alla crescita del movimento. Abbiamo lavorato a un accordo collettivo per gli allenatori. C’era il tema dei diritti MENA assegnati ad Abu Dhabi Media: si è chiesta un’assegnazione sui tre anni. Sulla Media Company si è discusso sui temi generali, inoltre c’è l’incremento dei nav per la Coppa Italia, è stata confermato lo sponsor Trenitalia con l’aumento del 30%. Sul paracadute serie B bisogna approfondire. La vera notizia è che Milan-Udinese sarà il primo anticipo mentre il Napoli giocherà domenica. A Ferragosto invece giocherà la Juventus».

DIRITTI TV MEDIO ORIENTE – «Ci siamo trovati in un biennio molto difficile, c’erano dei vincoli e dei limiti temporali prima dell’approvazione della Legge Melandri. Non ci sono state tensioni, dopo tanto tempo BeIN ha deciso di entrare in questa trattativa che con Abu Dhabi andava avanti da mesi, questo ha permesso di dialogare con due operatori. È finita bene nella misura in cui l’offerta iniziale è stata migliorata. L’offerta finale è complessa, per il triennio 2022-25 il minimo garantito è di 23-25 e 31 milioni di dollari, ma sono stime che possono variare. Comunque il punto ha ricevuto 16 voti a favore da parte dei club».

MEDIA COMPANY – «L’obiettivo è arrivare a una media company in autunno. È uno strumento per le attività che la Lega già svolge, come la commercializzazione dei diritti TV e come la produzione di contenuti, con uno strumento organizzativo più snello e che possa essere più solido rispetto alla Lega che è un’Associazione giuridicamente non riconosciuta, stiamo cercando di attrezzare meglio la Lega per quel tipo di attività. La Media Company dovrà occuparsi di tutta questa attività».

FORMAT – «È prematuro parlarne ora, non è sicuramente un tema che verrà discusso nella prossima assemblea. Va programmata in un giusto tempo perché il cambio di format implica un cambio di format anche per quanto riguarda la serie B e la Lega Pro».

DIALOGO COI FONDI – «Il dialogo coi fondi non si è mai chiuso, si è chiusa una singola operazione con caratteristiche che non convincevano. Il discorso con gli investitori è sempre aperto, non si è mai interrotto. I fondi sono uno strumento».

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.