Connettiti con noi

Europei

Cerimonia d’apertura Euro 2020: Totti, Nesta e Bocelli protagonisti a Roma

Pubblicato

su

Il programma della cerimonia d’apertura Euro 2020: Italia-Turchia sarà preceduta da una breve presentazione, Martin Garrix, Bono e The Edge protagonisti di una performance virtuale

La gara inaugurale di Euro 2020, Turchia-Italia, sarà preceduta da una breve cerimonia, che sarà particolare per via delle normative anti-Covid che non hanno permesso un’apertura tradizionale dal punto di vista del colore del torneo continentale. Cerimonia d’apertura Euro 2020: la cerimonia inizierà con un video con un conto alla rovescia e immagini degli ultimi 60 anni degli Europei, in un frenetico viaggio attraverso ricordi ed emozioni delle precedenti edizioni.

In un secondo momento l’azione e l’attenzione di tutti si trasferirà sul terreno di gioco, dove due campioni del mondo, che a Roma hanno scritto pagine indelebili di storia del calcio, come Francesco Totti e Alessandro Nesta accoglieranno i tifosi. I due ex azzurri raggiungeranno il centro del terreno di gioco dell’Olimpico e calceranno il pallone verso il cielo. Non ci sarà, invece, come inizialmente previsto, l’esibizione delle Frecce tricolori, a causa dei palloni ad elio dell’UEFA, che, ancorati al suolo, avrebbero una possibilità remota di staccarsi durante il passaggio degli aerei.

L’atto successivo sarà l’EURO Triumph, un momento in cui la banda musicale della Polizia di Stato eseguirà il brano ‘Guglielmo Tell’ di Gioacchino Rossini. La formazione musicale consterà di 84 elementi, e con essa entreranno in scena anche sei cavalieri della Polizia di Stato in uniforme storico-risorgimentale che, durante la performance della Banda, resteranno schierati lungo la pista di atletica leggera dello stadio. Ai lati del campo saranno quindi presenti 24 atleti delle sezioni giovanili dei Gruppi Sportivi Fiamme Oro della Polizia di Stato (settori rugby, tiro a volo, arti marziali, lotta e scherma) che indossano l’uniforme EURO 2020.

Durante il Guglielmo Tell gli atleti, insieme ai ballerini professionisti, eseguiranno una coreografia utilizzando delle sfere giganti di elio, stabilendo così un dialogo visivo con 12 percussionisti aerei posizionati intorno al tetto dello stadio: è la 24 Teams Celebration, un modo gioioso per rendere il poprio tributo alla competizione e allo sport.

L’ultima parte della cerimonia di apertura sarà dedicata alla grande musica. A prendersi la scena allo Stadio Olimpico sarà il maestro Andrea Bocelli, che si esibirà cantando la celebre aria ‘Nessun dorma’ , mentre 24 palloncini, in rappresentanza delle 24 Nazionali partecipanti, formeranno un unico grappolo, impostato per elevare simbolicamente lo spirito di EURO al cielo. Il momento sarà accompagnato da un’esplosione di effetti pirotecnici colorati che occuperanno l’intero tetto dello stadio.

La cerimonia d’apertura si chiuderà con ‘We Are The People’, l’inno ufficiale di Euro 2020, con Martin Garrix, Bono e The Edge protagonisti di una performance virtuale capace di raggiungere gli appassionati di tutto il mondo grazie all’utilizzo di tecnologie all’avanguardia. Poi spazio al calcio, con il fischio d’inizio di Turchia-Italia.