Connettiti con noi

News

Certificazione ADM per i casinò: come riconoscerla per giocare in sicurezza?

Pubblicato

su

Avvicinarsi al mondo del gioco, sia esso digitale o offline, può rivelarsi un rischio non indifferente.

Il pericolo di sviluppare un’autentica ludopatia, così come quello di incorrere in truffe e raggiri di vario tipo, è più che concreto: per questa ragione lo Stato, nelle vesti dell’AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), oggi ADM, è intervenuto nella regolamentazione dei diversi ambienti dedicati all’intrattenimento, con particolare attenzione alle sale da gioco e ai casinò. È stato dunque stabilito un limite netto tra gioco legale, riconosciuto tramite apposita licenza, e gioco illegale, da bloccare in tutti i modi.

La licenza ADM

Fatta salva la premessa che la presenza dello Stato non fa altro che tutelare i giocatori occasionali e abituali dal pericolo di truffe e da altre insidie, è possibile riconoscere i casino online regolati ADM grazie alla licenza rilasciata proprio da quest’ultimo ente. L’ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) oggi ha assorbito le precedenti amministrazioni legate al gioco e a agli altri settori su cui lo Stato esercita il monopolio, rivelandosi l’unico ente capace di autorizzare un casinò online o offline a operare.

Questa autorizzazione prende la forma di una licenza ADM regolarmente concessa dallo Stato, senza la quale il casinò non può definirsi legale, né può operare sul territorio italiano. Senza questa licenza, infatti, il sito, se ha dominio italiano, risulterà oscurato e inaccessibile agli utenti italiani, proprio perché non in linea con le normative dello Stato. È evidente dunque il primo rischio che un giocatore poco attento: depositare denaro su un casino illegale comporta il rischio di perderlo per la chiusura della sala da gioco.

Riconoscere i casinò ADM

La licenza ADM non nasce per una semplice questione di monopolio, anche se i casinò che la ottengono sono poi vincolati al versamento delle dovute imposte allo Stato. Quest’obbligo è ovviamente aggirato dai casinò non ADM, proprio perché il filo che li collega allo Stato non esiste. La licenza, tuttavia, nasce anche e soprattutto per garantire al giocatore un’esperienza di gioco responsabile e sicura, senza truffe di alcun tipo.

Si rivela dunque fondamentale per il giocatore stesso riuscire a riconoscere i casinò ADM e distinguerli da tutte quelle sale da gioco illegali che popolano la rete. Il primo approccio a un portale da gioco, in questo senso, è elementare: basta controllare che sul sito stesso sia presente il logo dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Solitamente, il logo ADM è esposto nella parte più bassa della homepage del casinò digitale, e si può clickare su di esso per visualizzare il numero a 5 cifre della licenza.

Senza voler peccare di eccessiva diffidenza nei confronti del portale da gioco selezionato, è possibile effettuare una seconda ricerca per assicurarsi che il casinò sia effettivamente iscritto all’ADM. In questo caso, basta visitare il sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e accedere al suo motore di ricerca interno, per verificare che nel suo database sia presente il casinò in questione.

Infine, non si devono sottovalutare quei dettagli che nel giusto contesto fanno la differenza tra un casinò legale e affidabile e una sala da gioco meno attenta al gioco responsabile. Nel primo caso, infatti, sono certamente seguite tutte le principali linee guida per promuovere il gioco responsabile e contrastare la ludopatia. Inoltre, la presenza di loghi esterni o di partnership relative a enti finanziari accreditati e affidabili, è un chiaro segnale dell’integrità morale dei gestori del portale.

Perché è importante la licenza ADM

Per spiegare perché è necessaria una licenza dall’ADM, bisogna capire in primo luogo che il gioco non nasce come un’esperienza sicura. Il fattore di rischio esiste ed è concreto, ma quando si gioca in un casinò che non rispetta le direttive e gli standard dello Stato, si può avere la certezza quasi matematica di essere entrati in un luogo (fisico o virtuale) non pensato per l’intrattenimento del giocatore, quanto piuttosto per lucrare sopra le sue perdite. Ovviamente, non si può dire che tutti i giocatori iscritti a un casinò non ADM debbano perdere costantemente, ma è anche vero che se non si è ottenuta la licenza, esiste la probabilità che l’algoritmo che regola slot, tavoli da blackjack e altri giochi, sia poco trasparente. 

News

video

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.