Champions League, 2-0 Milan: Celtic Glasgow sconfitto

© foto www.imagephotoagency.it

La sintesi della sfida di questa sera tra i rossoneri e gli scozzesi

CHAMPIONS LEAGUE MILAN CELTIC GLASGOW 2-0 SINTESI – Questa sera il Milan è sceso in campo al Giuseppe Meazza di San Siro per la sfida contro il Celtic Glasgow, valida per il gruppo H della fase a gironi di Champions League. Una sfida successiva al pareggio maturato in extremis dalla formazione rossonera in quel di Torino, che ha presentato anche nuovi problemi di infermeria per i rossoneri, come l’assenza di Kakà.

PRIMO TEMPO – Birsa sostituisce il brasiliano dal primo minuto in campo, dietro le punte Matri e Balotelli. Ed è proprio lo sloveno ex Torino e Genoa ad accarezzare l’assist per Balotelli al terzo minuto: il tiro al volo dell’attaccante rossonero viene però murato dal portiere scozzese. E’ un assedio quello rossonero nei primi dieci minuti, con gli scozzesi chiusi nella propria metà campo: il Milan ci prova con le conclusioni di Zaccardo e Birsa, ma Forster si dimostra attento in entrambe le occasioni. Il Celtic inizia a prendere coraggio al quarto d’ora: l’occasione è un calcio di punizione a due in area per un errore di Abbiati, ma il sinistro di Matthews è stoppato da un grande intervento di Constant. Gli scozzesi continuano a dar fastidio principalmente dai calci da fermo, vista la stazza fisica di larga parte della rosa: la partita rallenta di intensità intorno a metà primo tempo, con tanti errori da parte di ambo le squadre anche se indubbiamente il Celtic inizia a far circolare palla con più tranquillità, mentre il Milan perde un po’ di furore dei primi minuti di gioco. La riscossa rossonera si materializza al 27′, con lo splendido tiro al volo di Nocerino che accarezza la traversa, ma è un oasi nel deserto: il Celtic continua a macinare gioco, sopratutto nelle ripartenze e sfiora il gol al 40′. Stokes sfrutta un retropassaggio sciagurato di Birsa, mette a sedere Zapata e lascia partire il destro che si perde alla destra di Abbiati. Dopo lo scampato pericolo, i rossoneri provano a tornare in attacco nel finale di primo tempo: prima il destro di Balotelli su cui si Forster si supera, mandando in calcio d’angolo dopo una deviazione, e poi la conclusione di Muntari da fuori area con cui si chiude 0-0 il primo tempo tra Milan e Celtic Glasgow.

SECONDO TEMPO – Si riparte, con gli stessi 22 in campo. E si riparte da dove si era lasciati, con il Celtic pericoloso e vicino al gol. Stavolta tocca al greco Samaras, al minuto 50, lambire il palo alla sinistra di Abbiati: dopo uno slalom tra due difensori rossoneri, il destro di Samaras si perde a pochissimi centimetri dal palo di Abbiati. Adesso la partita è bellissima con le squadre lunghe e rischi per entrambe le difese: una chance monumentale per il Milan al minuto 60. Zapata si invola sulla fascia sinistra e con un delizioso tocco sotto serve in area Muntari, che di testa spara al volo alto sulla traversa, a pochi passi da Forster. Sul conseguente cambio di fronte il solito Matthews fa impazzire la difesa rossonera, serve Lustig per il cross e brivido Abbiati in uscita, con il tap-in di Samaras che finisce fuori. E’ la confusione a fare da padrona in questa fase di gioco, con il Milan che prova a trovare il vantaggio e gli scozzesi pericolosi nelle ripartenze. Tempo di sostituzioni: in campo Emanuelson e Robinho per Birsa e Constant, i rossoneri chiudono con tre punte la sfida del Meazza alla ricerca del sussulto finale. Ma è ancora il Celtic a far rabbrividire San Siro: al 79′ traversa di Stokes da calcio di punizione. Dopo la paura, arriva la gioia. Azione insistita del Milan sul ribaltamento di fronte, scarico a Zapata che lascia partire un sinistro su cui Izaguirre devia: Forster battuto, 1-0 per il Milan. Archiviato lo spavento, i rossoneri trovano anche il raddoppio tre minuti dopo: sulla punizione di Balotelli vola Forster, ma Muntari a porta vuota realizza il tap-in vincente per il 2-0 finale. Più di tre punti guadagnati questa sera dal Milan.

TABELLINO

MILAN 2-0 CELTIC GLASGOW

Marcatori: Zapata 81′, Muntari 85′

MILAN (4-3-1-2): Abbiati, Zaccardo, Zapata, Mexes, Constant (Robinho dal 75′), Nocerino, De Jong, Muntari, Birsa (Emanuelson dal 62′), Balotelli, Matri (Poli dal 86′). A disposizione: Amelia, Iotti, Cristante, Benedicic. Allenatore: Allegri.

CELTIC GLASGOW (4-4-2): Forster, Lustig, Ambrose, Van Dijk, Izaguirre, Mattews (Boerrigter dal 75′), Brown, Mulgrew (Biton dal 88′), Samaras, Commons (Pukki dal 76′), Stokes. A disposizione: Zaluska, Biton, Rogic, McGeuoch, Baldé. Allenatore: Lennon.

Ammoniti: Ambrose 65′, Mulgrew 74′, Brown.