Champions League, girone H: Ajax – Milan, pagelle

© foto www.imagephotoagency.it

MILAN CHAMPIONS LEAGUE AJAX PAGELLE – E’ terminato da pochi minuti l’incontro tra Ajax e Milan. Ecco le pagelle dei protagonisti della gara.

ABBIATI 6,5 – Sempre attento quando chiamato in causa: che si tratti di conclusioni a rete o cross nell’area piccola, l’estremo difensore rossonero risponde presente.

ABATE 6 – Limita per quel che può il giovane Fischer, ma è nullo in fase propositiva: resta bloccato e non supporta mai i compagni in fase offensiva.

ZAPATA 5 – Ogni partita perde un pallone sanguinoso e anche contro l’Ajax timbra il cartellino: tutt’altro che sicuro.

MEXES 5,5  – Un po’ meglio del compagno di reparto, ma anche lui in balia delle sortite offensive dei Lancieri.

CONSTANT 6,5 – E’ il migliore dei difensori rossoneri: riesce a contenere gli spunti del giovane De Sa e a farsi vedere anche in avanti, sebbene i suoi cross siano poco precisi – ed è un eufemismo.

POLI 5,5 – Lanciato in campo all’ultimo istante, l’ex doriano fatica ad entrare nel vivo del gioco. Si abbassa troppo sulla linea difensiva e solo raramente prova ad alzare la squadra andando in pressing nella metacampo avversaria.
(dal 39′ st EMANUELSON SV).

DE JONG 7 – Una partita simile esalta le sue caratteristiche: con i giocatori dell’Ajax riversati in avanti, si piazza davanti alla difesa, spezzando il gioco degli uomini di De Boer.

MUNTARI 5,5 –  Partita di quantità in mezzo al campo per il calciatore ghanese.

MONTOLIVO 5 – Disastroso nel primo tempo, quando si schiaccia troppo sulla linea dei centrocampisti lasciando campo agli avversari. Meglio nella ripresa, ma il ruolo di trequartista non gli si addice più di tanto.

ROBINHO 5 – Paga l’atteggiamento rinunciatario della squadra, ma anche quando può non riesce mai ad avere lo spunto decisivo.
(dal 34′ st MATRI SV).

BALOTELLI 7 – Partita da campione. Nonostante sia praticamente isolato, Supermario riesce a reggere da solo il peso dell’attacco. Cresce nella ripresa: tutte le occasioni da gol per i rossoneri passano dai suoi piedi. Torna ‘freddo’ dagli undici metri.

ALLEGRI 5 – Non si arrabbi il tecnico livornese, ma questa ha le sembianze di una ghiotta occasione sprecata. Reagala un tempo all’Ajax, preferendo Poli a Matri e abbassando di fatto il baricentro della squadra. Meglio nella ripresa, ma alla fine il pareggio è il risultato più giusto. 

AJAX

CILLESSEN 7 – Inoperoso nella prima frazione di gioco, salva i suoi nella ripresa con una parata decisiva sul tiro a giro di Balotelli.

VAN RHIJN 6,5 – Spinge tanto lungo l’out di destra non correndo mai pericoli in fase difensiva.

MOISANDER 6 – Quando non può fermare Balotelli con le buone, lo fa con le cattive.
(dal 32′ st VAN DER HORN 5 – Un quarto d’ora per rovinare tutto: il rigore è dubbio ma la marcatura su Balotelli è quantomeno irruenta).

DENSWIL 7 – Come il compagno di difesa, buona prestazione in difesa. Regala ai tifosi l’illusione della vittoria con la sua zuccata vincente.

BLIND 7 – Uomo in più sulla fascia sinistra: copre benissimo – recuperando su Balotelli pronto a calciare a botta sicura – e attacca sulla sinistra, liberando al tiro in un paio di occasioni Fischer.

POULSEN 6 – Schierato davanti alla difesa, rompe il ritmo delle giocate avversarie.

DUARTE 6,5  – Parte forte e poi cala con il passare dei minuti. Poco dopo l’inizio, serve Sightorsson a tu per tu con Abbiati.
(dal 14′ st SCHOENE 5,5)

DE JONG 5,5 – Non del tutto insufficiente, ma da un giocatore del suo talento ci si aspetta molto di più, comprese giocate in grado di cambiare le sorti della gara.

DE SA 6 – Alla prima in Champions League, il giovane olandese inizia fortissimo, con guizzi che impensieriscono non poco la retroguardia rossonera.
(dal 19′ st ANDERSEN 6)

FISCHER 6,5 – E’ uno dei pochi a rendersi pericoloso, ma pecca di precisione sotto porta.

SIGHTORSSON 5,5 – Sempre presente in zona gol, ma non riesce mai a trovare lo spunto decisivo.

DE BOER 6,5 – Ottiene il massimo dalla sua squadra: pareggio meritato e vittoria sfiorata a tempo scaduto.