Connettiti con noi

Serie B

Empoli, Corsi: «Dionisi come Guidolin. Che rammarico quella gara contro l’Inter»

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, festeggia il suo trentennale al vertice dei toscani: ecco le sue dichiarazioni a tutto tondo

Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, racconta a La Gazzetta dello Sport i suoi 30 anni alla guida della società toscana.

POSSIBILE SESTA PROMOZIONE IN A CON L’EMPOLI«Ognuna con la sua storia. Con Andreazzoli abbiamo vinto in anticipo con squadra stellare. Anche con Baldini avevamo uno squadrone. Oggi facciamo appello a tutte le nostre capacità, senza sentire il peso, con gioia e spensieratezza».

GUIDOLIN DIONISI«Due persone che si somigliano, molto intelligenti, appassionate e innovative. Francesco aveva 36 anni, non vinse ma fece vedere un gran calcio».

MONTELLA – «Veniva dalla Primavera che vinse la Coppa Italia con Galante, Birindelli, Melis e gli altri,tutta gente che ha fatto centinaia di presenze in A. Ed eravamo in C. Ora siamo diventati un punto di riferimento del calcio giovanile, in Toscana le famiglie scelgono noi: questa è la nostra vera conquista».

BENNACER E KRUNIC LOTTANO PER LO SCUDETTO «Una soddisfazione. L’ultima volta in A siamo retrocessi con la squadra più forte di sempre: c’erano anche Di Lorenzo, Caputo, Dragowski, Traorè. Ma il calcio è questo, con due gol sbagliati davanti alla porta a San Siro che hanno mandato l’Inter in Champions e noi in B, con 70 milioni in più a loro e 30 di meno a noi. Almeno i tifosi dell’Inter, quel giorno, ci hanno applaudito…».

Advertisement