Connettiti con noi

Parma News

D’Aversa: «Salvare il Parma il mio scudetto. La vittoria più bella…»

Pubblicato

su

Roberto D’Aversa è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport sulla stagione passata con il Parma e sul suo futuro

Roberto D’Aversa ha fatto un mezzo miracolo con il suo Parma. Salvezza tranquilla e qualche grossa soddisfazione tolta in campionato. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il tecnico dei crociati ha ripercorso le tappe più importanti della stagione.

SALVEZZA – «Nel 2015 il Parma era nei Dilettanti, quest’anno se l’è giocata alla pari con Cristiano Ronaldo e compagnia: mi pare una crescita pazzesca. Chi ci è mai riuscito?»

CATENACCIO – «Non mi ha fatto piacere questa nomea, ma in Italia, quando ti appiccicano un’etichetta, è difficile levarsela. Una cosa è certa: il mio Parma, in contropiede, ha segnato solo quattro gol».

IDOLI – «Quando giocavo ho cercato di rubare i segreti a tanti tecnici: dal punto di vista umano ho appreso molto da Gigi Radice e da Gigi Simoni. Sul piano tattico ho ammirato il Milan di Capello: ha vinto tanto e non aveva a disposizione Van Basten».

SCONFITTE – «Ho un pessimo rapporto con le sconfitte, le vivo malissimo. Per un giorno, non parlo. E chi mi sta vicino, cioè mia moglie, la mia famiglia, ne sa qualcosa. Per fortuna, però, tra le mura di casa riesco a ritrovare un po’ di serenità».

MOMENTO PIÙ BELLO –  «La vittoria a San Siro contro l’Inter. Quel giorno mi sono sentito un allenatore di A»

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.