Di Francesco cauto: «Siamo stanchi, Cagliari trasferta insidiosa»

Iscriviti
di francesco, roma
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Di Francesco alla vigilia di Cagliari-Roma, match valido per la 36esima giornata di Serie A Tim 2017/2018

Eusebio Di Francesco, tecnico della Roma, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con il Cagliari: «E’ una trasferta difficile, abbiamo molti giocatori affaticati. Domani farò delle valutazioni, ma Strootman, Perotti, Defrel e Karsdorp non saranno di certo convocati. Il Cagliari? Vogliono fare punti, poi per la Roma è sempre stato un campo difficile. Sono in ritiro da diversi giorni, sarà una battaglia. Proveremo a vincerla utilizzando il gioco, ma ci saranno tanti contrasti. Il futuro? Quando detto dalla società è in linea con il percorso fatto. Vogliamo crescere e ciò è un bene per l’ambiente. Il mio contratto? Ne parleremo a tempo debito, io sarò comunque felicissimo di rinnovare. Ma c’è un però che dipende dalla qualificazione in Champions League: bisogna conquistarlo per fare questi discorsi. In generale comunque è normale provare a dare continuità dopo una stagione così. Servono però delle basi, bisogna capire se anche i giocatori sia dentro al progetto».

L’allenatore giallorosso continua: «Il percorso in Champions? E’ emerso un grande senso di appartenenza, più che la personalità. Ci ha mancato qualcosina per credere nella qualificazione, ma la cosa più bella è stata vedere l’unità e il desiderio della gente di voler raggiungere un obiettivo. Quando sei calciatore della Roma, bisogna avere grande senso di appartenenza. Se bastano solo 4 punti per la Champions? Ragioniamo prima sui 3 punti di Cagliari. Arriviamo a questa gara in un momento delicato, dopo aver consumato tante energie con il Liverpool e questo mi preoccupa. Domani la squadra dovrò avere tanta voglia di vincere, ma sarà difficile perché so cosa passa nella testa di una squadra che vuole la salvezza, l’ho visto a Sassuolo. Gonalons e De Rossi? Per me possono coesistere, poi dipende dal sistema di gioco e da come vuoi attaccare o difendere. A prescindere da quello che sceglierò domani, credo che Gonalons possa fare la mezzala, a differenza di De Rossi. Ho tanti giocatori stanchi e potrebbe essere una soluzione. El Shaarawy? Dovrò valutarlo tra oggi e domani perché ha speso molto. Ha giocato veramente bene, sia tecnicamente che fisicamente. Staremo a vedere».