Connettiti con noi

Hanno Detto

Adriano: «Ho sentito Lukaku, è umile come me. Non vedo tante partite dell’Inter perchè…»

Pubblicato

su

L’imperatore Adriano ha parlato dello scudetto dell’Inter non nascondendo un amicizia speciale con uno dei calciatori. Le sue parole

Ai microfoni della Gazzetta dello Sport, L’Imperatore Adriano ha rilasciato un’intervista in cui parla di Lukaku e dei nerazzurri tra passato, presente e futuro. Ecco le parole.

SIMILITUDINI – «Lukaku è molto simile a me, non solo per forza fisica e piede sinistro, ma anche per umiltà e legame forte con la famiglia. Giocatore unico, immaginateci insieme per un attimo!»

AMICIZIA – «Tramite una live Instagram organizzata dall’Inter per il lockdown, da quel giorni ci siamo mandati messaggi. Una potenza in campo e un incredibile essere umano fuori, orgoglioso che sia il mio “erede”»

CAVALCATA INTER – «Non vede tante partite perchè mi innervosisco come tutti i tifosi. Ho accompagnato l’Inter a distanza e ho brindato allo scudetto: è stato bellissimo. Sapevo avrebbero vinto»

CONTE – «Non sono sorpreso, ricordo il Conte giocatore e il Conte allenatore, faceva il suo mestiere in maniera eccellente»

NOSTALAGIA – «Mi manca sentire i cori creati per me, non ha prezzo»

VECCHI AMICI – «Zanetti grande amico e grande persona. Gli faccio i complimenti per il ruolo che svolge ora, lo scudetto è un meritato premio e spero di riabbracciarlo presto»

PRESENTE – «Sono felice perchè sono stato inserito nella Hall of Fame dei grandi del calcio brasiliano, un vero orgoglio»

FUTURO INTER – «Farà una grande Champions con Conte in panchina, la strada è tracciata»