Connettiti con noi

News

Fenomeno eSports: in aumento il fatturato e l’interesse dei club

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Eleague

La pandemia di Covid-19 ha messo in luce tutte le debolezze dello sport, bloccato dall’emergenza sanitaria e alle prese con conti in rosso, problemi e misure di sicurezza difficili da implementare.

Al contrario gli eSports stanno vivendo un moment d’oro, con lo sport virtuale legato al mondo del gaming che continua a crescere ad un ritmo record.

L’industria degli eSports vale oltre 1 miliardo di dollari, un giro d’affari in costante aumento da alcuni anni ad oggi. Gli incassi arrivano da varie fonti, tuttavia quelle principali sono gli sponsor (45%), la pubblicità (25%), i diritti media per la messa in onda sulle piattaforme digitali (15%) e il merchandising insieme alla vendita dei biglietti (10%). 

Il fenomeno è così forte che anche i bookmakers hanno iniziato a inserire i match nelle piattaforme di betting, consentendo agli utenti di scommettere online sulle competizioni sportive tramite console, come ha fatto ad esempio 888 casino. Il trend sembra ormai inarrestabile, tanto che alcune squadre sportive hanno cominciato a finanziare team ufficiali.

Come funzionano gli eSports?

Gli eSports sono sport elettronici disputati con le console di gaming, come la Playstation o la Xbox, oppure con il pc. Sorti sull’onda del successo dei videogiochi, con milioni di appassionati in tutto il mondo, oggi prevedono competizioni internazionali, campionati e tornei con migliaia di spettatori e premi milionari in palio. 

Le sfide possono avvenire in diversi modi, ad esempio tra un giocatore e il computer, con due giocatori a eliminazione diretta, oppure con kermesse sportive a squadre. All’interno degli eSports troviamo tantissime specialità e generi differenti, tra cui i giochi di ruolo, gli sparatutto e ovviamente anche quelli più vicini allo sport, come i simulatori di guida e i videogiochi sportivi.

Al momento sono estremamente popolari in Corea del Sud, dove si concentrano la maggior parte degli sponsor e dell’interesse mediatico, allo stesso tempo sono in forte crescita anche negli Stati Uniti e in Europa. Gli eSports sono così famosi che vengono organizzati tornei in tutto il mondo, con alcuni club che finanziano anche squadre ufficiali.

Il team eSports dell’Inter: in arrivo un cambio di strategia?

Anche in Italia l’attenzione nei confronti degli eSports è altissima, infatti l’aumento esponenziale degli investimenti da parte degli sponsor ha fatto drizzare le antenne a molti club. Uno di questi è l’Inter, entrata nel settore delle competizioni di videogiochi con un team ufficiale.

La squadra si chiama Inter QLASH, ed è stata promossa pubblicamente dallo stesso club, proponendo come testimonial il difensore del calcio reale Alessandro Bastoni. Il team è composto da due ragazzi di fama mondiale, Luigi Loffredo in arte Kirito Yuuki 00 e Diego Campagnani conosciuto come Crazy Fat Gamer. 

In particolare i due giocatori si allenano all’interno di un’apposita struttura, messa a disposizione dalla società internazionale QLASH, che si occupa di offrire sostegno a diversi top player nel mondo degli eSports. Lo stesso CEO della società FC Internazionale, Alessandro Antonello, ha affermato che l’ingresso dell’Inter nel settore del gaming rappresenta un passaggio importante per il rafforzamento del brand.

L’Osservatorio Italiano degli eSports

Gli eSports arrivano anche in Italia, con la creazione dell’Osservatorio Italiano eSports, un’associazione che comprende al suo interno imprese del calibro di Panasonic, Arena, la FIGC, Infront e fra poco anche di TIM e Red Bull. Si tratta di un’istituzione di ricerca e analisi, il cui obiettivo è aumentare la conoscenza in merito alle competizioni dei giochi elettronici e offrire supporto alle aziende del settore.

Il progetto nasce per sostenere tutte le imprese che vogliono entrare in questo mercato, favorendo l’interazione tra sponsor e squadre, investitori e società interessate al fenomeno eSports. In pratica si tratta di un aggregatore, all’interno del quale le imprese potranno trovare servizi specializzati per addentrarsi in questo ambito ancora sconosciuto per molte realtà.

Senza dubbio visto il fatturato in crescita, mentre in molte discipline sportive i club mostrano conti sempre più in rosso, gli eSports potrebbero rappresentare una soluzione efficace per bilanciare la situazione finanziaria. Inoltre consentono di interagire con i giovanissimi, sempre meno attratti dallo sport tradizionale e più inclini a seguire i loro beniamini alla console.

Advertisement