Fiorentina, Commisso: «Chiesa? Può andare ma con la giusta offerta»

Fiorentina Commisso
© foto www.imagephotoagency.it

Rocco Commisso ha parlato al termine della partita contro la Spal: le dichiarazioni del presidente della Fiorentina

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della partita contro la Spal.

STAGIONE – «Voglio ringraziare tutti, dai dottori ai tecnici. Oltre al mister abbiamo avuto tanti altri casi di Covid, forse quelli che ne hanno avuti di più. Sono contento, ringrazio i ragazzi e ora dico loro di divertirsi e andare in vacanza. Abbiamo raggiunto il primo obiettivo, arrivare a sinistra, e con Iachini siamo anche la migliore difesa del campionato. Sono molto contento, e perciò l’ho riconfermato. Questo anno è stato di transizione, e comunque abbiamo fatto molto meglio dello scorso: voglio rimanere qui a sinistra, poi magari potremo anche vincere qualcosa. Nessuno, tranne l’Inter e il Milan con Li che poi ha dovuto vendere, ha portato gli stessi soldi miei in Italia appena arrivati. Vogliamo fare il centro sportivo e lo stadio, questi sono obiettivi miei, ma sono più importanti per il paese».

CHIESA – «Gli ho dato via libera, basta che arrivino i soldi giusti. Vorrei che rimanesse, se poi vuole andarsene devono portarci quanto crediamo che valga».

MANDZUKIC – «Non dico niente. Ho letto cose su De Rossi, poi Di Francesco. Il nostro ambiente ha troppe fake news, dovete imparare in Italia a scrivere meno cose che non sono vere».