Connettiti con noi

Fiorentina News

Fiorentina, Commisso si ripaga il club con Chiesa-Vlahovic. Ma Firenze schiuma rabbia

Pubblicato

su

Fiorentina commisso

La cessione di Vlahovic alla Juventus unita a quella precedente di Chiesa hanno praticamene ripagato Commisso della cifra investita per comprare la Fiorentina. Ma Firenze teme il ridimensionamento

Non come un fulmine a ciel sereno, ma quasi. Almeno così pare. L’affare Vlahovic ha mandato in estasi il mondo Juventus, mentre al contrario Firenze si lecca le ferite dopo aver perso un altro figlioccio dopo Chiesa e Bernardeschi. E nel mirino dei tifosi viola, più che lo stesso Vlahovic, ormai etichettato come traditore già da qualche mese, è finito il presidente Commisso.

LA RABBIA – L’addio di Vlahovic alla Fiorentina era ormai scontato, anche se i tifosi viola, che avevano scelto di chiudere un occhio al mancato rinnovo accecati dalla professionalità e soprattutto dalle reti del serbo, si ritrovano a masticare amaro. Proprio adesso che la Fiorentina sembra puntare con forza all’Europa dopo anni disastrosi in cui Vlahovic era stata una delle poche note liete, Firenze manda giù un boccone amarissimo e Commisso, dipinto come Joker in uno striscione apparso a Ponte Vecchio, paga le conseguenze e raccoglie la rabbia di un popolo incazzato.

ANCORA TU – Ancora la Juventus, la solita rivale di sempre che dopo aver strappato alla Fiorentina Bernardeschi e Chiesa porta via da Firenze Vlahovic, pronto a scombussolare gli equilibri di un campionato insufficiente da parte della Juventus. Prima Chiesa, poi Dusan, Commisso apre le casse viola e mette dentro oltre 130 milioni di Euro, praticamente gli stessi sborsati per rilevare la Fiorentina dai Della Valle. Ma il prezzo più caro sembrano pagarlo proprio i tifosi gigliati, ormai i primi a non credere più nel calcio di una volta e nelle bandiere, che da Firenze in un attimo soffiano in direzione Torino. Ancora una volta.