Fiorentina, Vargas torna col botto, ma il Parma pareggia nel finale

© foto www.imagephotoagency.it

FIORENTINA PARMA SERIE A SINTESI CRONACA – Allo Stadio Artemio Franchi di Firenze, questa sera alle ore 20.45 è andata in scena la gara tra Fiorentina e Parma, valevole per la sesta giornata del campionato di Serie A 2013/2014. I viola sono scesi in campo con l’intento di rimediare alla sconfitta di Milano e il Parma con lo scopo di confermare quanto di buono fatto contro l’Atalanta. Di seguito vi proponiamo la nostra sintesi per poter rivivere con noi l’intera partita.

LA VIOLA NON VA PUNISCE GARGANO – La prima azione del match è targata Parma con Cassani che prende coraggio sull’out di destra, si accentra e prova la conclusione, ma Neto respinge al lato. Al 10′ anche la Fiorentina si fa vedere dalle parti di Mirante con Borja Valero che prova il tiro dalla distanza dopo il possesso prolungato viola, la conclusione dello spagnolo però si spegne sopra la traversa. La squadra di Montella non riesce a velocizzare la manovra e subisce la spinta di Biabiany che mette in seria difficoltà Marcos Alonso. I viola comunque detengono il pallino del gioco: Joaquin scarica per Roncaglia che di prima fa partire un interessante traversone, ma Pepito Rossi non riesce ad imprimere la giusta forza e la sfera termina al lato. Al 25′ una ghiotta occasione per i ducali con Palladino che si ritrova una palla invitante a seguito di una disattenzione viola, ma non riesce a sfruttare l’occasione trovando la respinta efficace di Neto. Al 35′ Rossi è costretto ad uscire e Montella manda in campo il giovane Rebic. Il nuovo entrato non riesce più di tanto ad incidere e allora è il Parma che prova a spingere in avanti. Allo scadere del primo tempo i crociati spingono sempre dalla parte destra con Gargano che riesce ad infilarsi tra le maglie della difesa viola. L’argentino lascia partire un destro che trova una deviazione fortuita e finisce alle spalle di Neto per il vantaggio ospite. La prima frazione di gioco si conclude così sul risultato di 1-0 in favore della squadra di Donadoni.

EL LOCO CAMBIA LA PARTITA – Nella ripresa Montella prova a mischiare le carte: fuori Wolski e dentro Vargas, il quale ha subito un impatto positivo sulla partita. Il peruviano è artefice di un paio di accelerazioni che mettono in difficoltà Cassani. E’ comunque una Fiorentina senza idee quella che prova a sfondare una difesa ducale che risulra sempre molto compatta. Al 60′ Alonso prende coraggio e a seguito di un inserimento prova la conclusione con Mirante che è chiamato al miracolo. Al 65′ però i gigliati riescono a pareggiare grazie al solito Gonzalo Rodriguez che salta più in alto di tutti e insacca. La Fiorentina ci crede e si butta tutta in avanti. Al 78′ i viola trovano il protagonista che non ti aspetti. E’ proprio Vargas infatti a risolvere la mischia che porta la Fiorentina in vantaggio. La vittoria sembra in pugno ed invece gli uomini di Montella si fanno pareggiare allo scadere grazie alla rete di Gobbi che gela il Franchi per il più classico dei gol dell’ex.