Fuoco di Paglia, numero 28: il Pollicino Zeman…

© foto www.imagephotoagency.it

SCORIE DI MERCATO – Piccole schermaglie in casa Lazio. Dopo la bruciante sconfitta all’ultimo minuto con il Genoa il presidente Lotito alza la voce e punta il dito contro la squadra: “Perdere a Genova a venti secondi dalla fine è abbastanza da ingenui – ha sbottato il numero uno biancoceleste -, è un problema di mentalità e non di rosa, visto che a gennaio abbiamo rinforzato la squadra”. Pronta la replica di Petkovic: “Il mercato di gennaio? Quando mi hanno chiesto se volessi Pereirinha ho risposto ‘Grazie, ma non bevo mai fuori dai pasti…”
POLLICINO…VERSO – Giallo a Trigoria nel post gara di Roma-Cagliari. La società giallorossa comunica alla stampa di aver esonerato Zednek Zeman, ma il tecnico boemo scompare dalla circolazione senza rilasciare alcuna dichiarazione. Dopo circa 24 ore di ricerche affannose ecco la notizia: “Ritrovato Zeman. L’ex allenatore della Roma è stato visto in un autogrill all’altezza dell’uscita Cerveteri-Ladispoli intento ad acquistare una stecca di Rothmans rosse senza filtro”. Secondo le ultime indiscrezioni il ritrovamento del tecnico boemo sarebbe stato reso possibile grazie alla scia di mozziconi lasciati lungo tutto il tragitto…
CARTOLINE – Il neo acquisto viola Momo Sissoko si presenta al pubblico fiorentino: “Voglio ringraziare tutti i tifosi del PSG per il sostegno che mi hanno dato sin dal mio arrivo. Ho scelto di cambiare per giocare di più in questa seconda parte di stagione e tornare a Parigi più forte di prima”. Un bel biglietto da visita, che tradotto recita più o meno così: “Mezza stagione con la Fiorentina sarà sufficiente per rilanciarmi, ma non chiedetemi di rimanere oltre giugno”. La società e i tifosi viola ne saranno felici…
ELECTION LOOK – Con l’arrivo di Balotelli al Milan si è scatenata una vera e propria cresta-mania. Il curioso taglio in stile mohicano del terzetto d’attacco rossonero ha infatti preso piede in breve tempo nell’ambiente milanista, tanto che anche il presidente Berlusconi, impegnato nella campagna elettorale non si è voluto esimere dall’argomento. A domanda il Cavaliere ha prontamente risposto:”Capigliatura in stile Balotelli? Se vinco le elezioni e torno al governo prometto di fare una cresta come non se ne vedono da anni…”
CALENDARIO ALLA MANO – Lo Spice Boy David Beckham alla tenera età di 37 anni torna in Europa in un club di massimo livello dopo l’esperienza nella Major League Soccer statunitense. ”Parigi è una città meravigliosa – ha esordito in conferenza stampa l’ex United – e il club ha un progetto ambizioso per i prossimi 10, 15, 20 anni che mi ha convinto a tornare a grandi livelli”. L’ottimismo in casa Beckham non manca mai: con i prodigi della tecnica e una buona dose di chirurgia plastica vederlo ancora con la maglia del PSG nel 2030 non sembra poi così improbabile, e tanto per non farsi prendere in contropiede i diritti d’immagine per il calendario sono già stati equamente ripartiti…