Genoa, Bizzarri: «Grazie Lazio, mi resti dentro»

© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere, da poche ore rossoblu, saluta i tifosi biancocelesti e Roma in maniera commossa

GENOA BIZZARRI LAZIO – Da ieri nuovo portiere del Genoa, l’ex Lazio Albano Bizzarri ha detto addio poco fa ai colori biancocelesti. Il giocatore ha parlato ai microfoni di “Lazio Style Radio”: queste le sue dichiarazioni. 

BEI MOMENTI – «Volevo un po’ di spazio per giocare qualche minuto in più, spero di poterlo trovare a Genova. E’ triste per me dire addio a Roma, la gente ti saluta e quasi certe parole ti fanno rimanere male. Le persone con cui ho lavorato e tutti i momenti che ho vissuto qui saranno indimenticabili. Ringrazio i tifosi della Lazio, loro hanno capito qual è stata la mia scelta. Tutti i tifosi hanno capito il mio momento, nessuno mi ha detto nulla di male, solo parole di ringraziamento e hanno fatto tutto per farmi ripensare», le parole di Bizzarri.

SGUARDO INDIETRO – «Ieri su “Twitter” tutti hanno cercato di trattenermi. Per me è importante aver lasciato un ricordo e un giorno quando non giocherà più questo affetto mi rimarrà tanto dentro. Voglio ringraziare anche ci lavora in modo meno visibile alle telecamere come i magazzinieri o i medici e i fisioterapisti che ci aiutano sempre tantissimo. La mia parata più bella? Non saprei, forse contro l’Inter due anni fa, mi ricordo una bella partita di due anni fa in un Milan – Lazio, perché venivo da un anno difficile e giocare quella partita mi ha fatto sentire ancora un giocatore di calcio. Ricordo anche uno zero a zero col Chievo, un assedio dei gialloblu!».