Perin e Burdisso: «Uniti per la salvezza»

© foto www.imagephotoagency.it

I due leader del Genoa chiamano a raccolta i tifosi rossoblù

Subito dopo la conferenza di Gian Piero Gasperini si sono presentati a sorpresa in sala stampa Mattia Perin e Nicolas Burdisso. Ha esordito il portiere del Genoa, spiegando il motivo della loro presenza: «Siamo qua perché domani (oggi, ndr) è una giornata importante e una partita importante. Dobbiamo costruire le nostre basi per una solida salvezza verso la fine del campionato. Domani vorremmo che tutti allo stadio ci comportassimo come se fossimo una cosa sola. Noi quando siamo in campo sentiamo il calore del pubblico ed è una cosa che ci fa andare di più. Con il pubblico che abbiamo non abbiamo limiti e siamo una delle poche squadre in serie A che può dire questo. Quindi quello che ci tenevamo a chiedere era che domani dobbiamo essere tutti il Genoa. Abbiamo deciso di parlare oggi, perché incontriamo una squadra che viene da qualche sconfitta consecutiva ma ha dimostrato di essere un grande team, una squadra molto forte e sicuramente l’aiuto dei tifosi ci aiuterà come è sempre stato».

UNIONE DI INTENTI – E’ un momento particolare per la squadra e l’ambiente. I rapporti tra la tifoseria e la squadra sono cambiati molto: dalla contestazione a Gasperini alla replica dell’allenatore, dalla contestazione della Gradinata Nord al presidente Enrico Preziosi alla risposta del resto della tifoseria, che si è divisa. La classifica non fa sorridere, ma è arrivato il momento di svoltare: «Vogliamo approfittare di questo momento per ringraziare i tifosi per il supporto e la pazienza che stanno avendo con noi. Ma questo è il momento di spingere e di far vedere che siamo una cosa sola. Noi veniamo a parlare qui a nome della squadra per dire che dall’alto fino a noi siamo tutti insieme. Ora dobbiamo andare avanti in un campionato alla cui fine si potrà dire che sarà stato duro, ma che potrà vedere ancora il Genoa in serie A per la decima stagione consecutiva. Questo è il nostro obiettivo. Ci tenevamo a dire che non molleremo mai e continueremo a lottare, insieme sarà più facile», ha dichiarato Burdisso.