I 10 punti di Infantino per cambiare il calcio: ecco tutte le novità

infantino fifa
© foto www.imagephotoagency.it

Gianni Infantino ha svelato il piano quadriennale per cambiare il calcio: prevista anche l’evoluzione della Var

Gianni Infantino ha inviato una lettera ai giornali e agenzie di tutto il mondo, spiegando come vorrebbe ridisegnare il calcio del futuro dal punto di vista dei regolamenti, dei tornei, della lotta al razzismo, della tecnologia e dei rapporti politici. Un progetto chiamato Vision 2020-23. Ecco nel dettaglio la rivoluzione del presidente FIFA.

1) Un calendario internazionale condiviso da tutti e utile per le esigenze di tutti i continenti.
2) L’ottimizzazione delle regole del gioco per un calcio più offensivo.
3) Riforma del sistema trasferimenti, con l’obiettivo che i soldi restino nel calcio (sottinteso: non arricchiscano gli intermediari)
4) Nuovi meccanismi di protezione (economica, fisica, contrattuale, d’ogni genere) di giocatori, allenatori e club.
5) Promozione e sviluppo del nuovo Mondiale per club 2021.
6) Consultazioni regolari e periodiche tra tutti i soggetti del calcio
7) Sostenibilità dei tornei da un punto di vista economico, sociale e ambientale
8) Una riforma del sistema dei tornei perché “i tornei top-level migliorano il livello di nazionali, club e giocatori” (una voce che forse non farà felicissima l’Uefa, che teme un’ingerenza Fifa nelle competizioni per club)
9) Investimenti sul Var per renderlo accessibile a tutti, migliorando nel contempo le comunicazioni con l’arbitro.
10) Lotta al razzismo, difesa dei diritti umani, potenziamento del calcio femminile, salvaguardia dei minori e numerosi altri punti sui quali da domani comincerà un dibattito internazionale.