In Europa la Juve fa fatica, ma Quagliarella è super

© foto www.imagephotoagency.it

Mancini sfiora il miracolo allo Juventus Stadium, finisce 2-2

JUVENTUS GALATASARAY CHAMPIONS LEAGUE SINTESI CRONACA – Questa sera allo Juventus Stadium è andata in scena la partita tra Juventus e Galatasaray, valevole per la seconda giornata della fase a gironi della Champions League. Di seguito potrete rivivere le emozioni della sfida con la nostra sintesi del match.

IMMENSO DROGBA – Sin dalle prime battute si vede una Juventus insolitamente impacciata. I bianconeri rinunciano al gioco palla a terra preferendo lunghi e prevedibili lanci a cercare Vucinic e Tevez, i quali però vengono annullati da un’accorta difesa turca. Il primo squillo del match è targato Galatasaray: al 18′ Drogba impegna Buffon con un tiro che però viene respinto coi piedi dal numero uno bianconero. A causa di un problema muscolare Mirko Vucinic è costretto ad abbandonare il terreno di gioco, al suo posto Conte butta dentro Fabio Quagliarella, il quale prova subito a darsi da fare. E’ il Galatasaray però ad approfittare della piattezza della gara. Al 35′ i turchi vanno in vantaggio grazie alla rete di Drogba il quale brucia in uscita Buffon dopo disattenzione della difesa bianconera.

PATEMI EUROPEI – E’ una Juve più propositiva quella che ritorna in campo dopo l’intervallo. Quagliarella raccoglie una palla invitante fornita da Lichtsteiner, ma il tiro è centrale e facile preda di Muslera. I bianconeri spingono: al 57′ destro al volo di Isla dalla distanza, ma la palla esce alta sopra la traversa. Conte richiama Bonucci e si gioca il tutto per tutto con Llorente, il quale però sbaglia subito una ghiotta occasione sbagliando la mira di testa. La squadra di Conte ci crede e non si arrende. Al 77′ Quagliarella conquista un rigore netto a seguito di un fallo molto ingenuo. Dal dischetto si presenta il solito Vidal che spiazza Muslera e agguanta il pari. E’ Quagliarella il top-player europeo: l’attaccante di Castellammare con un imperioso stacco di testa completa la rimonta. Non è ancora finita però perchè subito dopo il Galatasaray punisce in contropiede con il gol di Umut Bulut che fissa il risultato sul 2-2.

MIRACOLO A META’ – La sensazione è che Roberto Mancini abbia compiuto un miracolo a metà. Appena arrivato è riuscito a ricompattare una squadra allo sbando reduce dalla batosta subita dal Real Madird. Intanto per la Juventus il girone si fa più complicato del previsto, ci vorrà il sacrificio del secondo tempo per passare il turno.