Inter, Di Biagio: «Che ricordi il derby. Bastoni un predestinato»

Iscriviti
Spal Di Biagio Allenatori Serie A
© foto www.imagephotoagency.it

Luigi Di Biagio ha detto la sua sul derby di domenica tra Inter e Milan

Luigi Di Biagio, ex c.t. dell’Under 21 italiana ed ex calciatore dell’Inter, in una intervista a Tuttosport ha parlato del derby di domenica tra i nerazzurri e il Milan.

PER TUTTE LE NOTIZIE SUI NERAZZURRI SEGUITECI SU INTERNEWS24

DERBY SCUDETTO – «Finalmente si gioca un derby scudetto, tra due squadre importanti. Ad inizio stagione non pensavo che il Milan potesse fare così bene, vedevo l’Inter più avanti per il tricolore. Oggi credo che i nerazzurri godano ancora dei favori del pronostico, ma i rossoneri restano un’ottima squadra. Vedremo una grande partita. La frase: ‘il campionato è lungo’ la si dice sempre. Ma un’eventuale vittoria dell’Inter, magari con due gol di scarto, importanti ai fini degli scontri diretti, darebbe una bella sterzata al campionato. Sarebbe una bella botta». 

RICORDI – «Forse il mio ricordo più bello è proprio il primissimo in maglia nerazzurra. Arrivai a Milano il venerdì, esordii domenica per una ventina di minuti. Entrai in campo, alla prima toccata lanciai Vieri che realizzò il 3-0 contro l’Hellas Verona. Tutto lo stadio si alzò in piedi e partì in modo naturale un coro a me dedicato. Nacque un rapporto incredibile con i tifosi dell’Inter, un qualcosa che porterò sempre dentro. Poi certo, ci sono anche tanti gol importanti, oltre al dispiacere che in un anno siamo andati vicini a vincere tutto e poi non ci siamo riusciti». 

BASTONI – «Alessandro è fantastico. A 18 anni era titolare in Under 21, poi l’ho pure convocato in nazionale maggiore per uno stage quando ero c.t. ad interim. Su di lui non ho mai avuto dubbi. È un predestinato».