Inter, Zanetti: «Mourinho tornerà. Futuro? Ho deciso!»

© foto www.imagephotoagency.it

Mai banale il capitano nerazzurro, che ha rilasciato un’intervista interessante in Olanda.

INTER ZANETTI – La rottura del tendine d’Achille potrebbe segnare la fine della carriera per molti giocatori, non per Javier Zanetti, che, nonostante abbia compiuto da poco 40 anni, è deciso a tornare all’Inter più forte di prima: «Ho capito subito che si trattava del tendine d’Achille, ma il mio primo pensiero è stato di operarmi il giorno dopo per poter recuperare entro ottobre», ha dichiarato il capitano nerazzurro nell’intervista concessa a “Sport/Voetbalmagazine”.

Molti i messaggi d’affetto ricevuti da Zanetti, che ne ha evidenziato due in particolare: «Mi ha sorpreso quello di Beckham. Spesso ci siamo affrontati in campo, ma non siamo amici. Mi ha mandato un messaggio: “Non ti preoccupare, ho subito lo stesso infortunio. Tornerai più forte che mai”. Poi c’è stato quello di José Mourinho, ma per me non è stata una sorpresa. E’ stato uno dei primi, del resto è ancora parte della nostra squadra. Penso che prima o poi tornerà, ma sicuramente io non sarò più un giocatore».

Quale futuro per il calciatore argentino dopo il ritiro? C’è chi avanza l’ipotesi di un posto da allenatore, ma Zanetti ha smentito tale ipotesi: «E’ una sciocchezza assoluta, proprio come le voci secondo cui gli argentini comandano nello spogliatoio. Fornisco sempre la mia opinione al presidente Massimo Moratti quando me la chiede, ma chi pensa che possa influenzarne le decisioni mi ha sopravvalutato. No, dopo la mia carriera da calciatore mi piacerebbe restare come collegamento tra la squadra ed il presidente, come qualcuno che possa anche relazionarsi con i media».