Connettiti con noi

2009

Inzaghi: “Abbiamo dato tutto, volevamo vincere per Beckham e Nesta”

Pubblicato

su

Il suo gol mancava in campionato dalla sfida di andata, anch’essa finita in parità . Filippo Inzaghi può gioire per la sua prova, meno per il risultato del Milan, che non è riuscito ad effettuare il sorpasso sull’Inter: “Sono contento di essere tornato in campo da titolare oggi – si legge sul sito ufficiale del club -, ho cercato di sfruttare al meglio tutti gli assist dei miei compagni. Sono soddisfatto perchè fisicamente sto bene, era tanto tempo che non giocavo, ma ho comunque sempre sentito attorno a me grande affetto. Anche lo striscione che oggi mi ha dedicato il pubblico è stato un grande attestato di stima. Per questa maglia farei di tutto e da parte mia cerco di farmi trovare sempre pronto.
Tutta la squadra oggi ci teneva a vincere e a sorpassare in classifica l’Inter per poi dedicare la vittoria a Beckham e Nesta.
Siamo comunque contenti per la prestazione della squadra, abbiamo dato tutto e il pubblico di San Siro se ne è accorto e ci è stato vicino per tutta la partita. Se continueremo a giocare così ci toglieremo altre soddisfazioni.
Personalmente, anche nel periodo in cui non gioco, cerco di allenarmi con lo spirito giusto, ho la possibilità  di avere un fisioterapista che mi segue, tutti al Milan mi danno una grande mano.
Un po’ di delusione per il pareggio può esserci, ma deve passare subito. Tutti eravamo consapevoli di cosa volesse dire vincere oggi, ma la squadra ce l’ha messa tutta e aveva davanti un avversario tosto come il Napoli che ha messo in difficoltà  anche l’Inter.
Adesso penso già  a Parma perchè sarà  una gara fondamentale, poi nel prossimo turno l’Inter affronterà  una partita ostica a Roma mentre il Milan sarà  in casa contro la Lazio”.

Advertisement