Conte: «Europei? Italia non favorita»

© foto www.imagephotoagency.it

Il ct in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Norvegia

Da Roma, dove sta preparando la sfida contro la Norvegia, Antonio Conte è intervenuto in conferenza stampa. Il commissario tecnico della Nazionale alla vigilia del match valido per la qualificazione agli Europei, ottenuta con un turno di anticipo, ha fatto il punto della situazione: «Cercherò di confermare quanto più possibile la formazione di Baku e in particolare Eder e Pellé. Abbiamo avuto alcune defezioni, qualcuno sta faticando nel recupero, ma siamo pronti ad affrontare una Norvegia che si gioca la qualificazione. Bonucci? E’ di parte, ma i suoi complimenti mi fanno piacere. Quelli dei calciatori sono i complimenti più belli. Verratti? Ha ricevuto un colpo al polpaccio. Lo rischierei se fosse una partita decisiva, ma preferisco di no. Ha comunque dimostrato attaccamento. Buffon? Giocherà, come Chiellini».

GLI EUROPEI – Conte ha parlato poi di obiettivi: «Dipende dalla bravura e dagli episodi. Non è mai facile stabilire degli obiettivi. Sicuramente non partiamo con i favori del pronostico, ma stiamo lavorando per tornare ai vertici. Credo che comunque Croazia e Norvegia arriveranno entrambe agli Europei. Sarà un’esperienza unica, che ho sempre invidiato ai colleghi, ma stavolta il piacere sarà mio. Chi vorrà far parte del gruppo per gli Europei dovrà dimostrare di essere superiore a chi ho portato finora. Non chiamerò in Nazionale chi segnerà due reti o chi farà qualche buona prestazione. ». Infine, a chi gli chiede se lo intriga di più una finale di Champions League o gli Europei risponde: «Sono due competizioni top, ma è chiaro che andare agli Europei o ai Mondiali rappresentando l’Italia è molto bello».