Juventus, Marotta: «Tevez valore aggiunto, ma la nostra forza è il gioco corale»

© foto www.imagephotoagency.it

L’ad bianconero ha elogiato il neo acquisto Tevez, ribadendo, però, la forza del gruppo rispetto al singolo

JUVENTUS CHAMPIONS LEAGUE COPENAGHEN MAROTTA – A pochi minuti dall’inizio del match contro il Copenaghen, l’ad della Juventus, Beppe Marotta, è intervenuto ai microfoni di Sky. Il dirigente bianconero ha risposto in primis sull’inserimento di Carlitos Tevez nei meccanismi del gioco bianconero: «Tevez non lo scopriamo quest’anno, ha vinto competizioni importanti, probabilmente al Manchester gli è mancata continuità».

VALORE AGGIUNTO – «Carlitos, comunque, – ha proseguito Marotta – è il nostro valore aggiunto, per quello che fa per la squadra e per il lavoro dei compagni nei suoi confronti. Difetti? Nessuno, è un professionista serio, e se ne avesse, lasciamoglieli pure: il suo talento li sovrasta»

GIRONE – Prima di congedarsi, Marotta ha fatto un quadro degli avversari nel girone: «Il Copenaghen gioca la partita della vita: la differenza la farà l’approccio nostro al match. Real Madrid? Hanno speso 100 milioni per un giocatore, ma dobbiamo essere in grado di competere, senza dubbio. Giocheremo con motivazione, ricordando che la nostra forza è la coralità del gioco, non il singolo».