Il Milan trionfa ad Old Trafford battendo la Juve di Lippi – 28 maggio 2003 – VIDEO

Il 28 maggio 2003 il Milan di Carlo Ancelotti supera in finale la Juventus ai calci di rigore e si laurea campione d’Europa

L’anno d’oro del calcio italiano nello scenario delle competizioni europee è il 2003: per la prima volta nella storia infatti, si affrontano in finale di Champions League due squadre che militano nel campionato di Serie A. Da una parte la Juventus allenata da Marcello Lippi, che può contare su grandissimi campioni come Nedved, Del Piero e Buffon e che ha estromesso i campioni in carica del Real Madrid. Dall’altra invece il Milan di Carlo Ancelotti, approdato in finale dopo lo spettacolare derby di semifinale giocato contro l’Inter. Ad impreziosire un evento già spettacolare di per sé, ci pensa la suggestiva cornice di Old Trafford, il Teatro dei Sogni. Il 28 maggio 2003 va dunque in scena Juventus-Milan, uno dei momenti più alti dell’intero movimento calcistico italiano.

La partita è bloccata e tirata come spesso accade quando la posta in palio è così alta. I bianconeri poi non possono contare su Pavel Nedved, autentico trascinatore della banda di Lippi, perché squalificato dopo aver rimediato un cartellino giallo nella gara precedente. Ancelotti invece schiera il miglior Milan possibile, guidato dal tandem d’attacco Shevchenko-Inzaghi. Tuttavia il match non ne vuole sapere di sbloccarsi, e dopo 120′ minuti di battaglia si decide tutto alla lotteria dei calci di rigore. Per i piemontesi risultano fatali gli errori dagli undici metri di Zalayeta, Montero e Trezeguet. Sedoorf e Kaladze tradiscono il diavolo, ma ci pensa l’ucraino Andrij Shevchenko a spiazzare Buffon e a regalare al Milan la sesta Champions League della sua storia. Un trionfo per Maldini e compagni, che conferma la dimensione europea del club di Milano. Una grande beffa invece per la Juventus, che perde un’altra finale, ma che a fine anno potrà consolarsi almeno in parte con la vittoria del Pallone d’Oro da parte di Nedved.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.