Juventus, stop di 20 giorni per Pjaca: niente indennizzo

pjaca juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Il comunicato della Juventus sulle condizioni di Marko Pjaca esclude fratture o infrazioni ossee, si prevede uno stop di una ventina di giorni per il giocatore: troppo poco per far scattare l’indennizzo Uefa.

SOLLIEVO – Dopo il comunicato della nazionale croata che parlava di un’infrazione al perone, in casa Juventus la preoccupazione per le condizioni di Pjaca portava con sé l’ombra di una lunga assenza del giocatore dal gruppo di Allegri. Allarme rientrato alla luce dei nuovi accertamenti con cui il club bianconero ha escluso fratture o infrazioni ossee. Ora le previsioni si rimodulano su uno stop di circa venti giorni, ben meno di quanto temuto inizialmente.

NIENTE INDENNIZZO – Proprio i tempi di recupero sono la chiave per stabilire quando i club abbiano diritto all’indennizzo Uefa, meccanismo creato per tutelare le società rispetto a infortuni che i loro giocatori abbiano subito durante il loro impiego nelle nazionali. Il termine minimo stabilito dall’Uefa è di ventotto giorni e prevede un massimo di 7,5 milioni di risarcimento, ovviamente proporzionato alla gravità del fatto. La Juventus, se saranno rispettati i tempi previsti, riavrà presto il giocatore agli ordini di Allegri ma non avrà diritto alla somma corrisposta dall’oranismo europeo per gli infortuni in nazionale.