Kevin Strootman positivo: «Ora sto bene»

strootman roma
© foto www.imagephotoagency.it

Kevin Strootman, in ritiro con la nazionale olandese, ha sottolineato le differenze negli iter riabilitativi dei calciatori tra Italia e Olanda

Kevin Strootman positivo dal ritiro degli Orange. Il centrocampista della Roma sembra finalmente aver trovato tutta la serenità persa dopo il lungo calvario che gli ha impedito di trovare continuità in Serie A per un anno e mezzo. «Sto bene, devo fare attenzione al ginocchio ma sono fiducioso. Ora quando scendo in campo mi sento libero nella testa e più gioco, più il ginocchio si rafforza e più c’e’ fiducia nel fatto che continuerà ad andare bene», le parole del calciatore rilasciate al quotidiano Algemeen Dagblad.

«IN OLANDA È DIVERSO» – Kevin nonostante le avversità non si è mai perso d’animo continuando l’iter riabilitativo e lottando come un leone giorno dopo giorno per riuscire a tornare protagonista dopo la prima parte di stagione sotto la guida di Rudi Garcia. Tuttavia non ha potuto fare a meno di sottolineare come tutto sia stato frutto della sua determinazione, oltre al merito che va dato allo staff medico che lo ha seguito e supportato. In Olanda i giocatori seguono dei percorsi diversi, seguiti in maniera differente, mentre in Italia è sempre più importante il ruolo che si stanno ritagliando i mental coach, proprio per seguire al meglio i professionisti. «In Olanda i giocatori che non vanno in campo sono seguiti individualmente, in Italia non e’ così: se non giochi tocca a te assicurarti di rimanere in forma e conquistare l’allenatore, per questo è utile anche avere un mental coach, per essere sicuri di essere pronti al momento giusto».