La Liga: tutte le operazioni del calciomercato

© foto www.imagephotoagency.it

Il mercato spagnolo, notoriamente, non è solito a grandi colpi durante la finestra invernale. Servono piuttosto ritocchi mirati che possano aiutare le squadre che lottano per obiettivi importanti, o quelle in seria difficoltà .

Fa eccezione il Real Saragozza, che si aggiudica il premio per il miglior calciomercato svolto. Con sette rinforzi, la neo-promossa punta seriamente a restare nella Liga nonostante un avvio di campionato titubante che posiziona la penultima posizione in classifica. In difesa è arrivato Matteo Contini dal Napoli al posto di un ormai stanco Ayala, che ha preferito tornare in Argentina al Racing. Acquistato a parametro zero il polivalente centrocampista brasiliano Edmilson, il quale aveva rescisso con il Palmeiras, e conosce bene il campionato spagnolo, avendo giocato, e vinto, con il Barcellona. Buoni rinforzi anche quelli di Eliseu per il centrocampo, Colunga per l’attacco e Roberto in porta, mentre non verranno mancati Braulio e Songo’o, ceduti in seconda divisione. E’ stata fatta pulizia, con qualche rescissione di contratto. Infine, il fiore all’occhiello del mercato è l’arrivo di Humberto Suazo, bomber cileno ex Monterrey, che potrà  garantire i gol per la salvezza del club.

Per quanto riguarda il Valencia invece, la squadra sta bene così. Unai Emery è soddisfatto della rosa a disposizione e sa che il club non può sborsare grandi somme per nuovi acquisti altisonanti, per cui è meglio non cambiare molto e rimanere con i soliti uomini di fiducia. Gli sforzi maggiori da parte della società  sono quelli fatti per trattnere campioni come Silva e Villa, ma in estate sembrano destinati ad abbandonare la nave, soprattutto se venisse mancata ancora la qualificazione in Champions League. Arriva comunque Alejandro “Chori” Dominguez a parametro zero dal Rubin Kazan. L’argentino non si è ancora messo in luce al Mestalla, ma è certamente un colpo interessante considerato il costo nullo del cartellino. La cessione in prestito di Del Horno al Valladolid non influisce sul gruppo, vista anche l’esplosione di Mathieu in questo ultimo periodo. Peccato non aver trovato una sistemazione a Manuel Fernandes.

Barcellona e Real Madrid hanno pensato bene di lasciar perdere il mercato in entrata. Gli azulgrana cercano rinforzi solo di prima fascia, altrimenti si preferisce dare spazio a canterani, mentre per il Real Madrid è difficile arrivare ai “galacticos” a stagione in corso. Tuttavia, le due squadre si muovono in uscita: il Barà§a cede in prestito Keirrison alla Fiorentina, cercando di rivitalizzare un investimento che si è spento durante gli ultimi sei mesi al Benfica, mentre le merengues hanno ceduto van Nistelrooy all’Amburgo (ormai di troppo) ed ha fato partire qualche giovane in prestito come Szalai. Aver trattenuto Gago non è un crimine, può tornare utile.

Normale amministrazione per il Siviglia che, come il Valencia, si sta giocando la possibilità  di andare in Champions League. L’unico movimento in entrata è quello che porta al club andaluso Marius Stankevicius dalla Sampdoria, un’operazione che ha avvantaggiato entrambe le parti, mentre in uscita si segnala il prestito di Konè all’Hannover, ma l’attaccante ivoriano non giocava ormai da tempo ed era solamente un peso, così come Chevanton, mandato a giocare all’Atalanta.

L’Atletico sta andando malissimo in campionato rispetto alle aspettative, e la zona Champions è troppo lontanta. Tuttavia, i Colchoneros hanno fatto qualche movimento importante, portando al Vicente Calderon un talento assoluto come Eduardo Salvio, il quale potrà  osservare da vicino Sergio Aguero ed eventualmente prenderne il posto dal prossimo anno se El Kun dovesse partire durante il mercato estivo; un’ottima mossa in anticipo da parte di Pitarch. Sarà  interessante vedere se potrà  essere rivalorizzato il portoghese Tiago, proveniente da due stagioni opache con la Juventus ed in cerca di riscatto. Cleber Santana è stato ceduto per lasciare il posto di extracomunitario a Salvio; giusto trattenere Cabrera, che all’occorrenza può giocare anche esterno destro, vista l’emergenza in quell’area del campo. Perde Maxi Rodriguez a parametro zero, ma era una cosa ormai nota da tempo. Degno di nota il rinnovo per il talentuoso De Gea che, nonostante la presenza di Asenjo tra i pali, sembra destinato a diventare una delle stelle dei biancorossi.

Il Villareal rimane inoperoso sul mercato, vista anche la mancata cessione di Eguren alla Lazio per problemi fisici del giocatore. Si punta sui soliti noti per arrivare il più in alto possibile. Non effettuano operazioni di rilievo nemmeno Mallorca e Deportivo, soddisfatti sin qui del loro cammino in campionato. Il Getafe invece riesce a trattenere Soldado e si assicura i gol del giovane Miku, preso a parametro zero.

Nelle parti basse della classifica, il Malaga spera nei gol di Felipe Caià§edo, attaccante dell’Ecuador, proveniente dal Manchester City in prestito. Lo Sporting di Gijon cede l’ottimo Michel al Birmingham, ma lo sostituisce adeguatamente con Milan SmiljaniÃ?Â? dall’Espanyol, che doveva cedere un giocatore per fare spazio ad un extracomunitario. Il Real Valladolid avrà  più spinta sulla fascia sinistra grazie all’arrivo in prestito di Del Horno, mentre per il centrocampo arriva il giovane Keko dall’Atletico di Madrid. Ottimo colpo dell’Espanyol che prende lo scontento Osvaldo dal Bologna.

Niente rinforzi per l’Almeria, Racing Santander (che però trattengono Canales), Athletic Bilbao (che bilnda Munain), Osasuna (che fa partire Portillo a costo zero) e Tenerife.

Discorso a parte per lo Xerez, praticamente retrocesso, dove cambia la proprietà  ed allenatore. Arriva l’argentino Gorosito in panchina e con lui due rinforzi: Alustiza e Vigneri, ma la salvezza sembra ormai un obiettivo perso.