Hoedt: «Serie A? Ogni gara è una guerra»

© foto www.imagephotoagency.it

Il centrale olandese: «Soddisfatto del mio impiego con la Lazio»

Wesley Hoedt, difensore olandese della Lazio, si confida in patria ai microfoni di “Ad.Nl“: «Sono felice di come mi stiano andando le cose con la Lazio: una sola partita è andata completamente storta, vale a dire lo scontro con il Napoli, ma sono orgoglioso di poter giocare a questi livelli, anche se quella del San Paolo, contro attaccanti come Higuain, è stata una serata difficile per tutta la squadra. In quel caso gli azzurri hanno fatto una grande prestazione, ma mi sono rifatto con gli interessi in Europa League, segnando anche il gol del vantaggio nel match contro il Saint-Etienne. Posso imparare più dalla Serie A che dalla Eredivisie: ad oggi ho giocato per sei partite e, complice l’infortunio del mio connazionale De Vrij, sono stato schierato anche sul centrodestra di difesa».

COSA PENSO DELL’ITALIA – Non solo AD, tuttavia, Hoedt ha rilasciato alcune dichiarazioni anche ai microfoni di MetroNieuws: «Frosinone? Abbiamo giocando contro una neo promossa, ma anche qui il livello non è paragonabile con quello olandese. I giocatori del Frosinone, anche sul 2-0 per noi, hanno messo una grinta incredibile in campo, è stata davvero dura. Posso dire che fin qui ogni gara di Serie A mi è sembrata una guerra».