Connettiti con noi

News

Le prime indiscrezioni sul nuovo Euro U19 UEFA

Pubblicato

su

Il nuovo campionato ricalca la sagoma della Nations League

Ormai è ufficiale: dalla prossima stagione il Campionato Europeo Under 19 UEFA organizzerà gli incontri in modo totalmente diverso, andando a ricalcare la struttura già utilizzata dalla Nations League. In particolare, le partite saranno gestite in base a dei gironi con ciclo biennale già a partire della stagione 2022-2024, che terminerà con una fase conclusiva alla quale parteciperanno otto team. In questo modo, all’inizio della stagione i giocatori faranno ancora parte della classe Under 18, mentre entreranno all’interno dell’Under 19 quando sarà il momento di affrontare la fase finale del campionato.

La scelta di apportare queste modifiche è avvenuta il 29 maggio 2019 ad opera del Comitato Esecutivo UEFA. A causa della pandemia di Covid-19, in ogni caso, non si potranno applicare le nuove modifiche ai campionati fino al 2022, motivo per il quale le stagioni 2021/2022 e 2022/2023 dovranno attenersi al programma corrente. Ma non c’è da temere: se il nuovo format dovesse riscuotere opinioni positive, è molto probabile che la sua struttura venga adottata anche per il Campionato Under 17.

Leghe, gironi e cicli biennali per UEFA Under 19

La nuova struttura del Campionato Europeo Under 19 UEFA si baserà sull’utilizzo di gironi a ciclo biennale, delineando in modo piuttosto chiaro i contorni della Nations League.
Ecco il dettaglio delle nuove modalità che vedranno la luce nel corso della stagione 2022-2024.

I turni

Il campionato sarà suddiviso in due fasi, ovvero le qualificazioni e le finali. in particolare, per la prima parte saranno organizzati quattro turni, mentre per la finale le squadre saranno otto, delle quali sette ammesse dalla prima fase e una ospitante.

Le qualificazioni, le leghe

Ogni scontro verrà disputato facendo uso della modalità del mini torneo: tre o quattro team si sfideranno in sede unica, mentre la squadra appartenente al Paese ospitante sarà scelta in seguito a ciascun sorteggio. Inoltre, le squadre che prenderanno parte alla stagione 2020-2022 saranno organizzate in tre leghe, rispettivamente Lega ALega B e Lega C, sulla base del ranking per coefficienti Under 19.

Ma a quali turni prenderanno parte le diverse leghe? La Lega A parteciperà alle partite di ogni turno, la Lega B giocherà tre turni mentre la Lega C sarà presente in due turni. 
Ciascuna lega presenta un numero diverso di squadre partecipanti. Nella Lega A sono presenti 20 team, per questo motivo verranno organizzati cinque gironi ai quali parteciperanno quattro squadre ciascuno. Alla Lega B prendono parte sedici squadre, di conseguenza i gironi saranno quattro formati da quattro squadre ciascuno. Infine, la Lega C presenta un numero di team variabile, che può arrivare fino a diciannove. Pertanto, verranno organizzati gruppi da tre o quattro team, sulla base del numero di squadre partecipanti.
Proprio come accade nella UEFA Nations League, le squadre presenti in ciascuna lega subiranno un’estrazione a sorteggio, così da poter essere organizzate nei diversi gironi prima di ogni turno.

I turni dalla A alla C: chi è promosso e chi retrocede?

Il Campionato Europeo Under 19 previsto per la prossima edizione promette di stupire e emozionare i tifosi e proprio per questo motivo tutti gli appassionati sono già in fermento. I pronostici sulle squadre vincenti sono già partiti, e i tifosi hanno già lanciato i primi sistemi scommesse per lasciarsi trasportare a pieno da una stagione che si presenterà in una veste totalmente rinnovata.

Come saranno organizzati i quattro turni delle diverse partite che verranno disputate? I turni uno, due e tre prevedono due fasi, ovvero “promozione” e “retrocessione”. Per i turni uno e due, passeranno dalla Lega B alla A, ovvero la fase successiva del Campionato, i quattro team vincenti ai gironi insieme alla migliore seconda; anche dalla Lega C alla B vale lo stesso procedimento, ad eccezione del fatto che le squadre classificate varieranno in numero a seconda di quante saranno all’interno del turno. Si troveranno costrette a retrocedere dalla Lega A alla B le cinque squadre quarte in classifica, mentre dalla Lega B alla C le quattro piazzate quarte in graduatoria insieme alla terza peggiore.

I team che fanno parte della Lega C, inoltre, non prenderanno più parte al campionato dopo il termine del secondo turno, stesso destino che tocca anche alla squadra di casa.

Dal terzo turno risultano quindi escluse tutte le squadre appartenenti alla Lega C. Per Lega A e Lega B la competizione va avanti, in particolare dalla B alla A vengono promosse le quattro squadre vincenti ai gironi insieme alla seconda classificata migliore, mentre retrocedono, dalla A alla B, le cinque che si sono trovate alla quarta posizione. I team appartenenti alla Lega B termineranno qui il loro campionato. Infine, il turno quattro è riservato alla sola Lega A, le cui squadre si classificheranno per la fase finale se vinceranno i gironi o si piazzeranno come le migliori seconde classificate del girone. Si avranno quindi sette squadre alla fase finale.

Nella fase finale, i team verranno distribuiti in due categorie da quattro. Le due vincitrici ai gironi si aggiudicheranno un posto alla semifinale. Bisogna inoltre ricordare che, in tutte le stagioni di anni pari, le finali hanno la funzione di classificazione per la Coppa del Mondo FIFA Under 20 dell’anno seguente.

Advertisement