Lecce, Meluso: «Se Liverani va via, sto in lutto per una settimana»

Lecce Meluso
© foto www.imagephotoagency.it

Mauro Meluso, direttore sportivo del Lecce, ha parlato del futuro del campionato di Serie A e dell’allenatore Fabio Liverani

Mauro Meluso, direttore sportivo del Lecce, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per fare il punto sul calcio italiano e in casa giallorossa.

LIVERANI – «È venuto in serie C, abbiamo creduto in lui. Lo abbiamo portato a Lecce, ci ha dato tante soddisfazioni ed è un valore aggiunto. È seguito da tanti club, se ci saranno richieste da club blasonati non tarperemo le ali a nessuno e ci metteremo d’accordo. C’è anche una clausola rescissoria nel contratto del mister. Noi possiamo proporre il lavoro con passione, in base alle risorse che abbiamo, senza fare il passo più lungo della gamba. Si parte da questi presupposti. Se Liverani parte, sto in lutto per una settimana».

CONTRATTI IN SCADENZA – «Noi abbiamo solo Donati in scadenza il 30 giugno, anche se abbiamo un’opzione per il rinnovo. C’è stato un ok da parte della FIFA per la deroga dei prestiti, mi auguro che se si dovesse tornare a giocare, ci sarà una specifica dalla federazione. Noi abbiamo 7 giocatori in prestito: solo Farias ha l’obbligo di riscatto in caso di salvezza. Rappresenta comunque un grosso problema, il codice civile regolamenta qualsiasi rapporto di lavoro. È una situazione che andrà affrontata, ma non siamo noi a doverlo fare. Una soluzione bisogna trovarla con buonsenso e con regole certe».

LAPADULA – «È il classico esempio di come può cambiare il mercato e di come cambierà. Il diritto di riscatto fissato per Lapadula è abbastanza alto, oggi con questa crisi è impensabile spendere tale cifra per un solo giocatore. Serviranno nuove idee per questo tipo di operazioni».

SERIE A – «Sono nel calcio da quando sono bambini, senza il pubblico perdiamo il 90% della bellezza. Il pubblico è l’essenza di questo sport».