Mai-con un’altra

© foto www.imagephotoagency.it

“Non ti ho mai tradita. Lo giuro amore.” Così Maicon, a detta di tanti il miglior terzino del panorama mondiale, rassicura la “beneamata” consorte Inter. “Sto bene all’Inter. Non me ne vado, a meno che il presidente non decida di vendermi” ha dichiarato il brasiliano in un’intervista concessa ad As dal ritiro di Johannesburg. Il difensore espone, con nemmeno tanta enfasi, l’onere di un contratto da rispettare nella migliore tradizione del matrimonio “che barba che noia” di Casa Vianello. E poi c’è l’altra: l’amante. “Ho un contratto fino al 2014. Se però vogliono vendermi, accetto solo il Real”. Per la serie ” Amore, se potessi tradirti lo farei solo con Pamela Anderson”. Ma và . Caro Maicon Douglas Sisenando, per caso si ricorda lei chi era prima di approdare all’Inter? Ehm..nessuno! Certamente l’attaccamento alla maglia non può essere una prescrizione ma, rimembrando il “triplete” storico appena messo a segno, è ordinario esigere rispetto per una squadra che lei ha fatto passare per una moglie bistrattata, o peggio una ragazzetta da una botta e via. “Il Real, è un club molto importante e ora lì l’allenatore è Mourinho, un tecnico speciale per me”. Il Real è un grande team. Mourinho è speciale. E l’Inter? Solo un contratto da rispettare?. Se proprio deve dire ti amo, lo faccia per bene. Come canta Ligabue “vivere è un atto di fede”.

Domenico Maione