Mancini: «Juve favorita, ma sarà una gara dura. Sarri non è in difficoltà»

Iscriviti
roberto Mancini Italia
© foto www.imagephotoagency.it

Il commissario tecnico della nazionale italiana Roberto Mancini è intervenuto ai microfoni del Corriere dello Sport

Una lunga intervista in esclusiva, per poter analizzare cosa succede nel campionato italiano. Roberto Mancini, commissario tecnico della nazionale italiana, è intervenuto ai microfoni del Corriere dello Sport per parlare di uno dei match più interessanti:

«La lotta scudetto si fa dura? Soprattutto se la Lazio dovesse battere il Bologna. I giochi non sarebbero chiusi con una sconfitta dell’Inter, ma per i nerazzurri diventerebbe tosta recuperare lo svantaggio».

RONALDO – «Ronaldo segna in tutte le partite e fa la differenza. L’Inter non è solo Lukaku: ci sono anche Brozovic, Barella e Lautaro: lui è un giocatore pazzesco».

PRONOSTICO – «Vince la Juve? No, gioca in casa ed è favorita, ma sarà una partita durissima che può decidere tanto. Sarri in difficoltà? Non penso, è comunque in testa al campionato. Dopo tanti anni di successi la Juve può avere qualche problema, ma ciò non dipende da Sarri».

LAZIO – «La Lazio? Occhio al Bologna e a Mihajlovic. Sinisa è uno tosto e, come avete visto, anche nella vita. Non mollerà facilmente. Ma certo che la Lazio è davvero tanta, vive un momento magico è in pena corsa per lo scudetto sembra che tutto le giri bene. Ogni tassello è al suo posto».