Maradona cita azienda cinese per l’uso della sua immagine

© foto www.imagephotoagency.it

Diego Armando Maradona ha citato in giudizio un’azienda cinese specializzata nella produzione di giochi online, la The9 Limited, accusandola di aver usato la sua immagine senza alcuna autorizzazione in un gioco dal nome ‘Winning Goal’. Lo riferisce lo Shanghai Daily. Il campione argentino sostiene che l’azienda non lo avrebbe mai nemmeno contattato prima di mettere sul mercato un gioco a cartone animato con un personaggio che lo raffigura. Secondo un comunicato emesso tramite l’agenzia Nuova Cina, la The9 Limited avrebbe mandato una lettera di scuse al campione argentino, che tuttavia non sono state accettate. Lo scorso anno, quando ‘Winning Goal’ venne messo in commercio, la The9 Limited aveva fatto sapere di aver ricevuto l’ok di Maradona, circostanza invece poi negata dal campione. La società  ha affermato di essere stata a sua volta ingannata da un agente di calcio cinese, Lu Weiping, che l’avrebbe indotta a credere che Maradona avesse firmato un contratto di approvazione avendo anche versato una somma di circa 250.000 dollari all’agente come commissione. La polizia cinese sta indagando.

Fonte: repubblica.it