Milan, Berlusconi: “Lascio la squadra in buone mani”

© foto www.imagephotoagency.it

MILAN BERLUSCONI – La campagna elettorale potrebbe distrarre Silvio Berlusconi dal Milan: lo ha rivelato lo stesso presidente rossonero durante la puntata di “Ballarò” ieri sera. «Io sarei al tramonto? Mi preparavo a un tramonto operoso, avendo fondato una fondazione a nome di mio padre per costruire ospedali nel mondo. Stavo per aprire l’università della libertà e per dedicarmi al Milan, che adesso dovrò di nuovo abbandonare. Però è in buone mani. Dai sondaggi emergeva che, dopo l’appoggio dato al governo dei tecnici, molti nostri elettori erano caduti nell’area dell’astensione, e per questo ho deciso di ritornare in politica», ha dichiarato, come riportato da La Gazzetta dello Sport, il Cavaliere, che dovrà concentrarsi sulla politica piuttosto che sulla sua squadra: «Io all’allenatore del Milan do tutti gli strumenti per vincere lo scudetto. Da premier invece non ho avuto le stesse condizioni».