Milan, Boateng: «Tifosi, sbagliate!»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista rossonero, nel corso di una lunga intervista, predice una grande stagione per i suoi

MILAN BOATENG – Il centrocampista del Milan Kevin-Prince Boateng, intervistato oggi per “Top Mercato”, ha parlato di molti argomenti relativi alla prossima stagione: dal proprio ruolo, passando per il razzismo. Non poteva mancare ovviamente un pronostico sulla prossima stagione. 

TIFOSI, SBAGLIATE! – «Il precampionato è andato bene. Staremo molto attenti al PSV Eindhoven. E’ una squadra solida, faremo del nostro meglio. La Champions League è parte del nostro DNA: penso saremo in forma per la prima partita ufficiale della stagione. In campionato il Milan lotterà per le prime posizioni, siamo forti. Molti tifosi pensano che la squadra non sia competitiva come in passato, ma si sbagliano. Forse in rosa ci sono meno big, ma i tifosi possono stare tranquilli. Juventus e Napoli hanno fatto un mercato impressionante, ma penso che le altre formazioni, tra cui la nostra, potranno avere voce in capitolo in questa stagione. Sarà un campionato esaltante», le parole di Boateng.

COMPAGNI DI GIOCO – «Devo ammettere che il mio modo di giocare si è cambiato ultimamente. Prima di arrivare al Milan, giocavo quasi sempre come centrocampista difensivo. Ma dall’arrivo in Italia gioco come trequartista. So che devo ancora migliorare su certi aspetti, come il tiro, ma ci sto lavorando. Balotelli ed El Shaarawy? Sono il futuro. Stephan è un attaccante molto intelligente, legge bene tutte le situazioni di gioco. Quanto a Mario, è fenomeno. Ciò che è più allucinante in lui è che da solo può crearsi le occasioni da gol».

FERMIAMOLO! – «Gli insulti razzisti a Constant? Terribili. Quel che è accaduto a Kevin e a me è vergognoso. È urgente pensare a delle soluzione ma anche a delle sanzioni per eliminare il razzismo dagli stadi. Che si subito però».