Connettiti con noi

Hanno Detto

Milan, Maignan: «Progetto ambizioso, non sono qui per far dimenticare Donnarumma»

Pubblicato

su

Maignan

Mike Maignan ha parlato del suo arrivo al Milan, tra Donnarumma, Ibrahimovic e l’italiano

Mike Maignan, nuovo portiere del Milan, ha parlato del suo arrivo in rossonero in una intervista a La Gazzetta dello Sport.

LEGGI L’INTERVISTA INTEGRALE SU MILAN NEWS 24

ARRIVO AL MILAN – «Il Milan l’ho scelto dopo aver parlato con Paolo Maldini e Frederic Massara. Il loro discorso mi è piaciuto, perché si tratta di un grande progetto, ambizioso, che mi va a pennello. Così ho deciso di firmare, anche perché dopo tante stagioni e tante emozioni vissute a Lille, dove sono cresciuto anche come persona, era arrivato il momento di cambiare». 

DONNARUMMA – «Il Milan è una grande squadra ed è normale che in generale ci sia più pressione rispetto a Lille. Ma non sbarco con l’idea di far dimenticare Donnarumma. Lui rimane un giocatore importante nella storia del club. Voglio solo fare il mio lavoro e dare il massimo per questa maglia». 

IBRAHIMOVIC – «Con Zlatan c’era già allora un bel rapporto, so che mi accoglierà altrettanto bene al Milan che è un grande club con molti grandi giocatori. È una bella squadra e penso che non ci sarà nessun problema per ambientarmi. Anche grazie a Rafael che ho sentito in questi giorni». 

RABIOT E L’ITALIANO – «Per ora non parlo ancora italiano, ma Adrien mi sta già insegnando qualche parola. Lo ascolto, me ne spiega il significato e cerco di imparare. Prenderò delle lezioni quest’estate, ma solo dopo l’Europeo, su cui adesso sono molto concentrato. Sono felice che con il Milan le cose siano andate veloci, anche per chiudere il capitolo Lille che mi ha permesso di arrivare fino a qui».