Napoli, l’agente di Hamsik: «Ancelotti lo gestisce meglio, sono molto arrabbiato con un giornale di Torino»

napoli hamsik
© foto www.imagephotoagency.it

Petras, membro dell’entourage di Hamsik, afferma che lo slovacco resterà a Napoli e premia Ancelotti per come lo sta gestendo

Martin Petras, membro dell’entourage di Marek Hamsik, ha parlato nel corso di Radio Kiss Kiss Napoli della prestazione degli azzurri contro il Torino ed in particolare di quella del centrocampista slovacco: «E’ stata senza dubbio la migliore gara da quando c’è Ancelotti. È arrivato un nuovo tecnico dopo tre anni con Sarri e serve pazienza, la squadra comincia ad avere la forma che vuole il mister. Ovviamente non bisogna pensare che ora si potrà giocare ogni gara come domenica, ma passo dopo passo il lavoro di Ancelotti si comincia a vedere».

«Ho parlato con Marek dopo la partita, mi ha detto “quando gioco vinciamo”, e se guardiamo le ultime gare è vero. – ha continuato – A parte gli scherzi, bisogna avere sempre rispetto per l’allenatore e i compagni, le polemiche le lasciamo ad altri. Ho letto alcune cose sui giornali, ma Hamsik non deve giocare solo perché è a Napoli da 10 anni, se lo fa è perché ha grandi qualità».

Petras si è poi lamentato dei rumors riportati dai media in merito ad un possibile addio di Hamsik e ha lanciato una frecciatina alla precedente gestione di Sarri: «Mi sono arrabbiato quando ho letto da un giornale di Torino che Hamsik sarebbe andato via, ho chiarito le cose e confermo che Marek resterà a Napoli finché sentirà di essere utile alla causa. Con Sarri c’era un accordo per il quale avrebbe giocato ogni gara, ma uscendo intorno al minuto 60. – afferma il procuratore – Io al suo posto non avrei accettato una cosa del genere, preferirei riposare una partita intera e giocarne due-tre intere di seguito. Marek ha un buon carattere e disse di sì. Ora c’è una gestione diversa con Ancelotti, per me migliore: sta dimostrando che può giocare durante tutti i 90 minuti e per me è giusto così, perché può risolverti una partita anche al 90esimo. Lui è contento ora, e questo è l’importante».